Accadde oggi, 14 marzo 2000: Lazio-Marsiglia 5-1, Inzaghi cala il poker

Esattamente 23 anni fa, il 14 marzo del 2000 la Lazio batteva il Marsiglia per 5-1: Simone Inzaghi diventava il primo italiano a calare il poker in Champions League

Federico Buonanno Topics:
3 Min di lettura

SEGUICI SUI SOCIAL

Siamo ormai in questa stagione calcistica 2022/2023 entrati nel vivo del calcio nazionale ed europeo, ed in questi giorni gli occhi di moltissimi tifosi italiani e non sono puntati sugli ottavi di finale di Champions League. Oggi 14 marzo si celebra una ricorrenza storica del nostro calcio. Infatti, esattamente 23 anni fa, andava in scena Lazio-Marsiglia, match conclusosi per 5-1, e che ha visto Simone Inzaghi entrare nella storia della competizione segnando quattro reti in un’unica partita.

Chissà che quest’anniversario di Champions League non possa portare fortuna all’ex attaccante e allenatore della Lazio, che sarà impegnato proprio questa sera con la sua Inter nel match di ritorno degli ottavi di finale contro il Porto, che si terrà in Portogallo al Dragao. Per uno strano scherzo del destino, sulla panchina dei rivali di questa sera ci sarà Sergio Conceicao, uno dei compagni di squadra di Inzaghi in quella magica notte europea contro il Marsiglia di 23 anni fa.

Lazio-Marsiglia 5-1, quattro gol per Simone Inzaghi

Sono passati molti anni, giocatori e allenatori sono cambiati nel frattempo, e come loro il format della Champions League. Al posto degli ottavi c’era una seconda fase a gironi, che avrebbe decretato le squadre qualificato all’ultima fase. Per la Lazio, la sfida europea contro il Marsiglia è una sfida quasi da dentro o fuori, una sconfitta significherebbe dire quasi addio alla qualificazione. Per fortuna dei biancocelesti la sfida non è mai in discussione, e viene messa in ghiaccio da Inzaghi in meno di un tempo, dove mette a segno tre gol in 38 minuti.

La prima marcatura arriva al 17′, con Inzaghi che sfrutta un dolcissimo assist di Nedved e non sbaglia davanti a Porato. Al 38′ invece è Conceicao a favorire il numero 21, che ancora una volta può insaccare in rete per il raddoppio. Pochi secondi più tardi arriva il tris, con il portiere del Marsiglia non perfetto sul sinistro di Boksic e l’attuale allenatore dell’Inter che non può fallire il tap-in. Il poker arriva nella ripresa, quando al 71′ un rimpallo su una conclusione di Nedved favorisce Inzaghi, che segna ancora ed entra nella storia.

Tifosi Lazio @Livephotosport
Tifosi Lazio @Livephotosport

Inzaghi è divenuto così il primo, e finora unico, italiano nella storia capace di entrare per quattro volte nel tabellino in una gara di Champions League. E pensare che le reti sarebbero potute essere cinque, con Simone che nel secondo tempo si è fatto parare un calcio di rigore da lui stesso procurato, complice la parata di Porato. In ogni caso un’impresa storica per lui, che ha dimostrato quindi di avere in comune con il fratello Pippo una certa propensione a fare bene, anzi benissimo, nella Uefa Champions League.

Condividi questo articolo