Menu

Onana

Ajax, Onana: “Rifiutai una squadra per colpa del razzismo”

L’anno appena trascorso, ci ha lasciato in memoria non solo grandi giocate, vittorie e clamorosi colpi di mercato. Il 2019 è andato in archivio, come uno degli anni più tristi sotto il profilo del razzismo nel calcio. Gli episodi di intolleranza sui campi da gioco sono stati molti. Il pesante clima è aumentato ma le sanzioni non sono andate di pari passo. Sul tema razzismo è recentemente intervenuto anche il portiere dell’Ajax André Onana svelando una sua decisione su un possibile trasferimento.

Ajax, Onana: “Ho detto no ad un club per paura del razzismo”

Intervistato da Het Parool, il portiere dell’Ajax ha rivelato un retroscena di mercato sul suo conto. Onana, infatti, rifiutò un trasferimento in una squadra per via del colore della sua pelle: “Dopo la finale di Europa League contro il Manchester United, il mio agente mi parlò di un club che era interessato a me. Rifiutai la destinazione perché la vita lì per un portiere di colore, sarebbe stata difficile. Dissi no solo per quel motivo, non perché non mi sentivo all’altezza. In Olanda affronto il razzismo in quasi tutte le trasferte – ha continuato poi Onana – Non cado nelle provocazioni dei tifosi. Loro conoscono solo quel modo per ferirci e io non do retta a qualcosa che non posso controllare. Cerco semplicemente di essere me stesso”.

Ti potrebbe interessare

Back to Top

Ad Blocker Rilevato!

Il nostro è un giornale gratuito ed offriamo informazione regolarmente tutti i giorni senza richiedere alcun abbonamento. Le nostre uniche fonti di guadagno provengono dalle campagne pubblicitarie presenti sulle pagine del nostro portale. Per continuare a sfogliare le nostre pagine disattiva Ad Blocker per permetterci di continuare a coltivare le nostre passioni. Grazie mille e continua a leggere le pagine di Footballnews24.it

How to disable? Refresh

Add to Collection

No Collections

Here you'll find all collections you've created before.