in

Antonio Mirante dalla panchina al posto da titolare: ora il rinnovo con la Roma?

Antonio Mirante, portiere della Roma @imagephotoagency
Antonio Mirante, portiere della Roma @imagephotoagency

La Roma è partita molto forte in questo inizio di stagione, merito di Edin Dzeko, Chris Smalling, Veretout, Mkhitaryan fino ad arrivare al nuovo arrivato Pedro. Giocatori di qualità e di esperienza su cui tutti avrebbero scommesso. Difficile scommettere invece su Antonio Mirante. Il portiere ex Bologna, Parma, Sampdoria, Siena, Crotone e Juventus è stato acquistato dai giallorossi nel 22 giugno 2018 per una cifra attorno ai 4 milioni di euro; il classe ’83 in questa nuova avventura è arrivato con più di un compito, portare esperienza alla squadra, aiutare i più giovani, risultare un secondo portiere affidabile nelle situazioni in cui ci sarebbe stato bisogno di lui, ma sicuramente lui stesso non si sarebbe mai aspettato che all’età di 37 anni, nel 2020, sarebbe diventato il portiere titolare della Roma scalando le gerarchie di Fonseca e togliendo il posto a Pau Lopez.

Dal suo arrivo nella Capitale, il portiere originario di Castellamare di Stabia ha sempre dimostrato di essere un professionista serio, un giocatore su cui poter fare sempre affidamento e col tempo, in silenzio, si è ritagliato un posto nella squadra fino a diventare uno dei protagonisti assoluti. L’estremo difensore della Roma, qualche settimana fa, aveva commentato così il suo improvviso impiego da titolare e il suo futuro in giallorosso: “Non mi aspettavo di essere titolare alla prima di campionato. So di avere accanto un portiere bravo, giovane, ambizioso e che la Roma ha pagato parecchio, 28 milioni. Futuro? Ho il contratto in scadenza, non farò problemi neanche su questo. Io mi vedo ancora giocatore per più di qualche anno”.

Secondo quanto riportato da Il Corriere dello Sport, il ruolo fondamentale che ha ottenuto Mirante in questa sua ultima esperienza in Italia potrebbe spingere il club romano a rinnovargli il contratto per un altro anno visto che, attualmente, è in scadenza nel 2021. Resta solo da aspettare quando le parti si incontreranno per decidere eventualmente di continuare il rapporto professionale per un’altra stagione.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Vota Articolo

526 points
Upvote Downvote
Simon Kjaer (Milan)

Milan, Kjaer ci crede: “Scudetto? Si può fare. E su Eriksen…”

Ivan Juric, allenatore dell'Hellas Verona @imagephotoagency

Hellas Verona, problemi per Juric: Lovato e Cetin ko