in

Atalanta, colpo Miranchuk: Depaoli vale Castagne?

Aleksey Miranchuk, centrocampista dell'Atalanta
Aleksey Miranchuk, centrocampista dell'Atalanta

L’Atalanta di Gian Piero Gasperini ha centrato 9 punti nelle prime tre gare di campionato. Un vero e proprio rullo compressore, costante nel rifilare quattro reti a Torino e Lazio e che ha chiuso la striscia con la cinquina al Cagliari. L’avvio di stagione della Dea conferma la sensazione che ha pervaso le menti dei tifosi durante la scorsa stagione: l’Atalanta ha punti deboli?

Ovviamente si, ma Gasperini sa come nasconderli e non fornisce tempo a sufficienza agli avversari per lavorarvi. Non scopriamo di certo un Nuovo Mondo se menzioniamo la fase difensiva come Tallone d’Achille, tuttavia quella offensiva è degna del miglior Ercole: pressing, forza, ampiezza e tanta, tanta qualità. Il calciomercato dell’Atalanta ha riguardato soprattutto giovani di prospettiva dal profilo internazionale. Nessuna primadonna, però, dato che la squadra conta più del singolo, nonostante qualche piccolo interrogativo.

LEGGI ANCHE  Serie A, il Milan fa la voce grossa, Sassuolo idem: Roma da scudetto? Inter e Juventus ringraziano....
Aleksey Miranchuk, centrocampista dell'Atalanta
Aleksey Miranchuk, centrocampista dell’Atalanta

Atalanta, Miranchuk è presente e futuro

Uno dei primi arrivi a Zingonia è stato quello di Aleksei Miranchuk. L’Atalanta ha puntato fortemente sul fantasista russo, investendo 18 milioni per strapparlo alla Lokomotiv Mosca. Un vero e proprio colpo da parte della Dea, che potrà contare su un fantasista moderno, in grado di far rifiatare il fenomenale Papu Gomez di inizio stagione. Insieme a Malinovskiy, Miranchuk rappresenta quel vento dell’Est in grado di spazzare via le difese avversarie, sia nel presente che nel futuro dell’Atalanta.

LEGGI ANCHE  Liverpool, Salah è guarito: sarà in campo contro l'Atalanta

Altri colpi centrati dalla società presieduta da Percassi sono Christian Romero e Simone Muratore dalla Juventus, con Lammers dal PSV come innesto in attacco. Sugli esterni, punto di assoluta forza del gioco di Gasperini, la Dea ha perso Castagne in direzione Leicester e resta qualche riserva sui suoi sostituti.

Fabio Depaoli, difensore dell'Atalanta, in prestito dalla Sampdoria
Fabio Depaoli, difensore dell’Atalanta, in prestito dalla Sampdoria

Atalanta, scommesse sugli esterni: Depaoli e Mojica per Gasperini

Le corsie esterne dell’Atalanta hanno assunto negli anni la forma di rotaie sulle quali sfrecciano i treni vestiti di nerazzurro. I due calciatori in questione si chiamano Robin Gosens ed Hans Hateboer, devastanti in fase offensiva e inesauribili difensori lungo tutta la fascia di competenza. Prima o poi, anche loro dovranno godere di un po’ di riposo ed è qui che il calciomercato potrebbe non aver assolto il proprio compito.

LEGGI ANCHE  Serie A, il Milan fa la voce grossa, Sassuolo idem: Roma da scudetto? Inter e Juventus ringraziano....

Sulla destra, Piccini dal Valencia è un nome di respiro internazionale, ma è stato necessario ricorrere a Depaoli vista l’incertezza sulle sue condizioni fisiche. Sul lato opposto, la scommessa è il giovane Mojica per cui vale lo stesso discorso di Depaoli: giovane, sì, ma in grado di sopportare i ritmi elevati tipici dell’Atalanta?

Vota Articolo

749 points
Upvote Downvote
Smalling (Roma)

Roma, Smalling arriva nella Capitale VIDEO

Josè Callejon, attaccante della Fiorentina

Fiorentina, Callejon cancella Chiesa: Iachini, devi cambiare