in

Atalanta, Lovato non esclude Romero: l’argentino può restare

Lovato non è il sostituto di Romero nell’Atalanta, anche in caso di permanenza dell’argentino: continua il pressing del Tottenham

Matteo Lovato, difensore dell'Hellas Verona
Matteo Lovato, difensore dell'Hellas Verona

Non sembra ancora prossima a concludersi la vicenda legata a Cristian Romero, difensore argentino dell’Atalanta. Il Tottenham rimane la pretendente numero uno, ma nelle ultime ore si sarebbe fatto avanti anche il Barcellona. I Blaugrana però, dovranno lavorare molto sul lato contrattuale, vista la sua difficile situazione economica. Dal canto suo l’Atalanta ha acquistato il giovane difensore Matteo Lovato dal Verona, anche se quest’ultimo colpo non significherebbe una partenza certa di Romero.

[irp]

Come svelato infatti da Gianluigi Longari a Sportitalia, Lovato prenderebbe lo slot di Caldara, tornato al Milan, e non di Romero. Il difensore Argentino partirà solo nel caso in cui arrivi l’offerta giusta: al momento i bergamaschi valutano l’ex Juventus circa 50 milioni. Il Tottenham ha già fatto due offerte, entrambe rifiutate dal club del presidente Percassi. Nel caso in cui gli inglesi, o il Barcellona, dovessero decidere di affondare il colpo, allora i nerazzurri virerebbero su Demiral della Juventus: tuttavia se non arriveranno offerte convincenti, l’ex Genoa potrebbe anche restare.