in

Atalanta, Petrakov tuona su Malinovskyi: “Si è rifiutato di giocare l’ultima amichevole”

Il CT della nazionale Ucraina racconta delle frizioni avute con Ruslan Malinovskyi: il giocatore dell’Atalanta si sarebbe rifiutato di scendere in campo nell’ultima amichevole, contro la Repubblica Ceca

Ruslan Malinovskyi, centrocampista dell'Atalanta
Ruslan Malinovskyi, centrocampista dell'Atalanta

Il CT dell’Ucraina Alexander Petrakov, intervistato a Live Futbol, ha parlato del centrocampista dell’Atalanta Ruslan Malinovskyi. In questo caso non ci sono state parole d’elogio da parte del tecnico, ma solamente qualche rimprovero per il comportamento del numero 18 nerazzurro. L’episodio che avrebbe scatenato l’ira del tecnico sarebbe relativo all’8 settembre, in vista dell’amichevole contro la Repubblica Ceca, che lo stesso Malinovskyi si sarebbe rifiutato di giocare. “Gli avevamo detto che sarebbe tornato il 9 settembre dopo la partita, il biglietto era già fatto, ma lui ha insistito per andarsene via prima. Se una persona vuole andarsene è inutile trattenerla”. Il rapporto tra i due avrebbe iniziato a incrinarsi dopo le sfide contro Kazakistan e Francia, dove l’atalantino ha giocato complessivamente solo 39′. Petrakov però rassicura i tifosi ucraini, riguardo una possibile rottura con Malinovskyi: “Non vedo perché dovrei escluderlo a priori, diventerei il nemico della nazione”.