in

Belgio-Danimarca, Lukaku contro Eriksen: l’uomo copertina e l’oggetto misterioso dell’Inter

Christian Eriksen e Romelu Lukaku, centrocampista e attaccante dell'Inter @imagephotoagency
Christian Eriksen e Romelu Lukaku, centrocampista e attaccante dell'Inter @imagephotoagency

Belgio-Danimarca, gara valevole per l’ultima giornata di Nations League. Nel caso in cui entrambe le squadre dovessero battere rispettivamente Inghilterra e Islanda, quello del King Baudouin Stadium di Bruxelles sarà un vero e proprio scontro diretto per accedere alla fase finale della competizione. Quella tra i minatori e i vichinghi sarà anche la sfida tra Romelu Lukaku e Christian Eriksen, giocatori dell’Inter che vivono stati d’animo completamente differenti in maglia nerazzurra.

Lukaku, arrivato nella scorsa finestra di mercato estivo, dopo esplicite richiesta dell’allenatore Antonio Conte, è stato più volte l’uomo chiave nerazzurro, quello capace di prendersi la squadra sulle spalle nei momenti difficili. Eriksen, arrivato come ciliegina nell’ultima finestra del mercato di riparazione, non è ancora stato compreso e rimane più un oggetto misterioso che una risorsa utile a compiere quel salto di qualità necessario pe raggiungere traguardi importanti. La stagione è ancora lunga ma il danese sembrerebbe  ormai completamente fuori dagli schemi e dalle gerarchie nerazzurre e le ultimissime voci di mercato la dicono lunga sul futuro dell’ex Tottenham.

Belgio-Danimarca, Lukaku contro Eriksen: Conte aspetta entrambi

Romelu che si sta ancora riprendendo dall’infortunio all’adduttore, ha risposto alla convocazione del c.t. belga. Martinez che ha mantenuto la promessa con i nerazzurri e lo ha risparmiato nell’amichevole vinta 2-1 contro la Svizzera, anche se probabilmente il gigante belga verrà impiegato nelle ultime sfide di Nations League (una di queste proprio contro Eriksen nello scontro valevole per l’ultima giornata del Gruppo 2 di Nations League).

Se per il belga il ritorno in patria non sembra fare particolare differenza, la stessa cosa non si può dire per il suo compagno danese in nerazzurro. Quando gioca in nazionale Eriksen ritorna il talento cristallino tanto ammirato agli Spurs, ed ecco perchè anche dai suoi connazionali viene definito un genio incompreso a Milano (come dimostrano le recenti domande provocatorie con tanto di risposte decise del centrocampista “Perché non gioco? Chiedetelo a Conte”). Eriksen con la Danimarca ritrova centralità e serenità.

Eriksen (Danimarca)
Eriksen (Danimarca)

L’Inter nonostante un inizio di stagione più negativo che positivo, spera di invertire il trend negativo dopo la sosta sia in campionato che in Champions League. Servirà perciò trovare continuità di risultati. Serviranno un Lukaku in salute e un Eriksen finalmente decisivo. Destini opposti, per adesso, anche se in nazionale le cose potrebbero prendere una piega diversa ed avere conseguenze benefiche al ritorno nei club.

Vota Articolo

620 points
Upvote Downvote
Ariedo Braida, nuovo direttore generale della Cremonese

Serie B, dal Barcellona alla Cremonese: Ariedo Braida è il nuovo direttore generale

Tommaso Pobega, centrocampista dello Spezia

Spezia, il gioiello Pobega brilla anche in Nazionale