Benevento, il sindaco Mastella: “Al sud tutti presidenti italiani”

Il Benevento sta costruendo una squadra che possa competere in campionato. Intanto il sindaco della città dice la sua sulle presidenze straniere nei club di A.

Il Benevento nel 2017 ottenne la prima storica promozione in Serie A. Le cose per i campani non andarono al meglio e l’ultimo posto in classifica relegò la squadra nuovamente in Serie B. Dopo due soli anni di Purgatorio però le Streghe guidate da Filippo Inzaghi hanno dominato il campionato cadetto risalendo in Paradiso. Oreste Vigorito vuole regalare al suo allenatore una squadra che non faccia la comparsa in Serie A, ma che punti ad una salvezza tranquilla. A confermarlo sono stati gli acquisti già ufficializzati di Kamil Glik dal Monaco, Artur Ionita dal Cagliari e il terzino belga classe 1999 Daam Foulon dal Waasland Bereven.

Filippo Inzaghi
Filippo Inzaghi, allenatore del Benevento

Mastella: “Al sud forse c’è più passione”

Se Oreste Vigorito è un presidente italiano che crede nel suo progetto, il sindaco della città campana Clemente Mastella critica le società in mano a presidenti stranieri. Queste le sue parole ai microfoni de L’Italia s’è Desta su Radio Cusano Campus: “C’è un ottimo presidente a Benevento e la società funziona. Il ricco nord ha tutti proprietari stranieri, Juventus a parte.  Le squadre di Serie A del sud hanno tutti presidenti italiani. Dove c’è ricchezza se ne strafregano e non spendono per il calcio, forse al sud c’è più passione ed entusiasmo“.