in

Betis-Siviglia, il pronostico: derby più caliente di Spagna, nessuna favorita

I sedicesimi di Copa del Rey ci regalano il derby della città di Siviglia. Appuntamento sabato 15 gennaio ore 21:30.Qui trovate la nascita della rivalità e l’analisi sulle due squadre con il pronostico di footballnews24

Nabil Fekir, centrocampista del Betis Siviglia
Nabil Fekir, centrocampista del Betis Siviglia

Il match di Copa del Rey che deciderà l’avversario dell’Atletico Madrid o della Real Sociedad . Per i bookmakers non c’è un favorito e infatti anche noi ci aspettiamo una partita bollente. Ora andiamo a scoprire come  è nata questa rivalita e poi diamo un pronostico sul match scoprendo come le squadre hanno intenzione di schierarsi in campo. Il calcio d’inizio è fissato per sabato 15 gennaio ore 21:30.

Come nasce il Derby di Siviglia

La storia del derby di Siviglia parte da molto lontano e mette a confronto due classi sociali diverse. Riavvolgiamo il nastro e vediamo di capire a cosa ci riferiamo. Se il Sevilla F.C. rappresenta la parte nobile della città, il Sevilla Balompiee (da cui è nato il Betis) era la squadra degli universitari di Siviglia, pronti a sbarcare il lunario frequentando corsi per intraprendere la carriera militare o medica. Nella città spagnola l’aristocrazia gestiva tutto e rendeva il calcio uno sport per pochi. La seconda squadra di Siviglia partecipava solo a qualche coppa Nazionale e quando la richiesta economica diventava troppo alta, tralasciavano il tutto. Il calcio era sempre e solo pura passione. Il talento però spesso oltrepassa queste differenze culturali ed è proprio quello che successe in Andalusia. Figlio di operaio, il cui nome ci è ignaro faceva impazzire i dirigenti del Sevilla FC ma sarebbe stato scandaloso ingaggiare uno con quello status sociale. Si decise per un referendum, una votazione democratica per valutare la possibilità di fare uno strappo alla regola. La maggioranza votò NO, un operaio non poteva giocare nel Sevilla. Eladio García de la Borbolla, membro della giunta direttiva del Sevilla Football Club di ampie vedute e decisamente contrario a questa decisione, lasciò il club e fondò una propria squadra ovvero il Betis. Nasce così una delle rivalità più calde nella storia del calcio: il derby di Siviglia. Sevilla FC e Betis rappresentano due fronti diversi della città e nel giorno della partita il clima è incandescente. I supporters sur, ossia i tifosi del Betis, sono ritenuti politicamente di destra, mentre i biris, tifosi del Siviglia, sono ritenuti di sinistra.

Qui Betis

Dal coro della curva da cui si ode: “Viva er Beti manque pierda!” ( “Viva il Betis nonostante perda”) si capisce quanto la fede per questi colori sia profonda e quanto la rivalità con il Siviglia sia pesante e sia senza dubbio la più calda di Spagna. A questo appuntamento il Betis arriva con tante certezze tra cui il prolungamento di contratto fino al 2026 di Fekir arrivato poche ore fa. Forte di una situazione in classifica che li vede al terzo posto, proprio dietro ai rivali, la squadra di Manuel Pellegrini teme pochi rivali. Con 33 gol segnati detiene il secondo miglior attacco del campionato insieme a Villareal e Atletico Madrid. Molto probabilmente contro il Siviglia non sarà così facile trovare la via del gol visti i soli 13 gol subiti dalla squadra di Lopetegui. L’attacco si poggerà tutto su Borja Iglesias che verrà supportato però da Tello e Fekir. A centrocampo gestirà le geometrie Sergio Canales con William Carvalho e Rodriguez a far legna. Difesa a 4 con Alberto Moreno e Hector Bellerin sulle fasce e Bartra e Gonzalez a proteggere i pali di Rui Silva.

REAL BETIS (4-3-3): Silva, Bellerin, Bartra, Gonzalez, Moreno, Rodriguez, Carvalho, Canales, Fekir, Tello, Iglesias. Allenatore: Manuel Pellegrini.

Qui Siviglia

La squadra di Lopetegui è partita fortissimo in Liga e ora viaggia in solitaria al secondo posto venendo definita ormai da tutti i media spagnoli come l’anti Real Madrid. 44 punti sono un bottino di tutto rispetto per gli andalusi che hanno lasciato per strada solo 5 pareggi e 2 sconfitte. Nelle ultime partite sono arrivate solo vittorie. Il Siviglia ha vinto infatti 6 delle ultime 7 partite pareggiando solo con il Barcellona per 1-1. Il biglietto da visita con cui si presenta al derby è sicuramente impressionante ma questa sarà una partita a se in cui conteranno più i nervi che il talento e la tecnica. Davanti a Dimitrovic che sostiutirà Bonou impegnato in Coppa d’Africa, ci saranno Diego Carlos e Koundè. Nel ruolo di terzini pronti Montiel e Acuna. A centrocampo Fernando agirà davanti alla difesa mentre Torres e Juan Jordan si occuperanno di compiti offensivi. Il tridente sarà formato da Mir, Ocampos e Gomez.

Siviglia (4-3-3): Dimitrovic, Montiel, Koundè, Carlos, Acuna, Jordan, Fernando, Torres, Ocampos, Mir, Gomez. Allenatore: Julien Lopetegui

Betis-Siviglia, il pronostico

Per una partita del genere ovviamente il pronostico si sposta più su giocate di over/under che sull’1×2. Quello che ci sentiamo di consigliare è infatti l’Under 2.5 visto che ci aspetta una partita carica di falli e interruzioni. UNDER 2,5. Altro fattore che dovremo considerare saranno i corner che pensiamo possano essere più di 9 e quindi andiamo a puntare sull’over 9.5 calci d’angolo. OVER 9.5 CALCI D’ANGOLO. Una quota alta che ci sentiamo di consigliare è la X che paga 3.20 volte la posta giocata. SEGNO 1X2: X. Il nostro pronostico sul risultato finale è infatti 1-1. RISULTATO ESATTO: 1-1.

UNDER 2,5

OVER 9.5 CALCI D’ANGOLO

SEGNO 1X2: X

RISULTATO ESATTO: 1-1