Menu

Brahim Diaz, il folletto che sta stregando il Milan

Brahim Diaz, trequartista spagnolo del Milan
Brahim Diaz, trequartista spagnolo del Milan

Arrivato al Milan in estate dal Real Madrid, con buonissime referenze, Brahim Diaz ha sin da subito fatto vedere le sue doti. E la partita col Torino ne è stata la prova

Milan, Brahim Diaz decisivo: lo spagnolo al centro del progetto rossonero

Quando in estate arrivò al Milan, l’idea generale su Brahim Diaz era quella di un buon prospetto cresciuto tra Manchester e Madrid. Classe ’99, nato a Malaga, entra presto nelle giovanili del Manchester City, per passare poi al Real Madrid. Le referenze c’erano tutte.

LEGGI ANCHE Calciomercato Milan, per la difesa avanza Kabak: c’è l’annuncio

Arrivato in rossonero in prestito secco, ma con la possibilità di introdurre il diritto di riscatto nel corso della stagione, l’idea che si sta facendo avanti negli ambienti rossoneri sarebbe quella di centellinarlo, molto probabilmente per non fare lievitare troppo il prezzo del diritto di riscatto. Sbocciato, e sbloccatosi, nel doppio confronto europeo con il Celtic andando a segno in entrambe gli incontri, ha bissato poi contro lo Sparta a San Siro. In campionato, invece, è stato decisivo a Crotone, dove ha timbrato il gol del raddoppio del Milan chiudendo il match.

Brahim Diaz (Milan)
Brahim Diaz (Milan)

Ha avuto un po’ di appannamento nell’ultimo periodo, con qualcuno che già lo aveva messa a confronto con Suso. Va chiarito, invece, che Brahim, con quest’ultimo, oltre alla nazionalità spagnola e al baricentro basso, ha ben poco in comune. Diaz è leggermente più tecnico, sa svariare i propri colpi, sembra vedere meglio la porta ed ha il piede sempre caldo in termini di assist (cosa che anche Suso tuttavia riusciva a garantire regolarmente), diventando imprevedibile soprattutto nello stretto, ma con buoni risultati anche in campo aperto.

LEGGI ANCHE Calciomercato Milan pronto il colpo Scudetto: Pioli entusiasta

Sabato sera, nel match di campionato contro il Torino, è stato sicuramente decisivo ed il migliore in campo, come dimostrano l’assist per Leao in occasione del primo gol e il rigore procurato e poi trasformato da Kessié, che ha dato il 2-0 finale ai rossoneri. Un talento da allevare, anche se a soli ventuno anni ha ampi margini di miglioramento che un club come il Milan, con il progetto che sembra voler attuare, può sicuramente garantirgli.

Ti potrebbe interessare

Back to Top

Ad Blocker Rilevato!

Il nostro è un giornale gratuito ed offriamo informazione regolarmente tutti i giorni senza richiedere alcun abbonamento. Le nostre uniche fonti di guadagno provengono dalle campagne pubblicitarie presenti sulle pagine del nostro portale. Per continuare a sfogliare le nostre pagine disattiva Ad Blocker per permetterci di continuare a coltivare le nostre passioni. Grazie mille e continua a leggere le pagine di Footballnews24.it

How to disable? Refresh

Add to Collection

No Collections

Here you'll find all collections you've created before.