in

Bulgaria – Inghilterra sospesa due volte: cori razzisti verso Sterling

Sterling
Raheem Sterling, attaccante del Manchester City e della Nazionale

Razzismo, ancora tu: sospesa per qualche minuto Bulgaria – Inghilterra

Il razzismo sta diventando una costante nei campi di calcio. Stavolta la vittima è stata Raheem Sterling, ala del Manchester City e della nazionale inglese. Durante il ‘1 minuto della gara contro la Bulgaria, i tifosi di casa hanno più volte eseguito cori razzisti nei confronti del giocatore di origine giamaicana, accompagnandoli con ululati e versi che imitavano le scimmie. A più riprese lo speaker ha richiamato i tifosi bulgari, probabilmente frustrati anche dal passivo inflitto alla propria nazionale (0-4 solo al primo tempo), minacciandoli anche con un avviso di possibile sospensione definitiva della partita.

L’arbitro è stato costretto a sospendere in via temporanea il match per ben due volte. A termine dei primi 45 minuti, il capitano Popov è andato sotto la curva chiedendo agli spettatori di smettere con questi atti che non fanno altro che macchiare ulteriormente un calcio che vive un periodo difficile, soprattutto dal punto di vista sociale.

Vota Articolo

749 points
Upvote Downvote
Mattia Destro

Bologna, Destro: nuovo stop

Cenk sahin

Politica e calcio si incrociano ancora: licenziato Cenk Sahin