in

Cagliari, Strootman duro: “Non stiamo facendo bene. Dobbiamo alzare il livello”

Kevin Strootman, centrocampista olandese da quest’anno impegnato con il Cagliari, ha parlato del complicato inizio di stagione per i rossoblù

Kevin Strootman (Cagliari) @Image Sport
Kevin Strootman (Cagliari) @Image Sport

Dopo l’esperienza al Marsiglia, Kevin Strootman ha scelto di tornare in Italia per vestire la maglia del Cagliari, ma l’esperienza non è iniziata nel migliore dei modi: dopo le prime sette giornate, la formazione sarda si trova all’ultimo posto della classifica di Serie A, con tre soli punti ottenuti. L’olandese ha parlato di questo momento complicato durante un’intervista al Corriere dello Sport: “Non me l’aspettavo, ma certo vedendo l’ultimo posto in classifica tutto sembra più difficile. C’è sempre meno differenza tra le squadre e ormai sono i dettagli a decidere le partite”.


Scarica la nostra App


Il centrocampista ha poi proseguito: Non stiamo facendo bene e questo lo sappiamo tutti, ma siamo pronti a fare la nostra parte. Dobbiamo alzare tutti il livello, cambiare le cose con il lavoro e andare avanti con fiducia”. Sul prosieguo di stagione, Strootman ha detto:Abbiamo giocato sette partite e ne abbiamo ancora 31 davanti. Sappiamo che non dovevamo essere qui e ora dobbiamo solo parlare meglio lavorare di più. Poi vedremo a gennaio in quale posizione sarà il Cagliari”.

L’ex Roma ha poi parlato di episodi sfavorevoli, che hanno condizionato l’avvio di stagione dei cagliaritani: “Basta vedere quello che è successo contro il Venezia. Eravamo tutti contenti, a un passo dal successo invece in pieno recupero l’ultimo tiro, con una doppia deviazione, hai finito in rete. E se Marin, invece di prendere il palo avesse fatto goal, saremmo andati sul due a zero e la partita sarebbe stata chiusa. Certo, con i se e con i ma non si va da nessuna parte, non voglio trovare scuse ma restano comunque alcuni episodi che non ci hanno aiutato