Bologna, De Leo: “Subito gol per un’ingenuità, potevamo essere più lucidi”

Bologna, l'assistente di Sinisa Mihajlovic De Leo ha analizzato la gara pareggiata 1-1 contro l'Hellas Verona

La partita tra Bologna e Hellas Verona si è chiusa con un pareggio per 1-1 che non fa male a nessuno. In conferenza stampa, come di consueto, si è presentato il secondo di Mihajliovic Emilio De Leo, che ha analizzato così la gara: “La gara ha due chiavi di lettura: prima e dopo l’espulsione di Bani. Nel primo tempo, dovevamo essere più cinici e abbiamo subito il gol per un’ingenuità, potevamo essere più lucidi. Santander in avanti ci ha dato una mano soprattutto a livello fisico. La squadra, in generale, ha giocato come sempre con Schouten e Dominguez che sono stati premiati per il lavoro settimanale”.

Il commento di De Leo si è spostato poi sugli episodi che hanno caratterizzato la partita, soprattutto in relazione ai cambi effettuati: “Nel primo tempo abbiamo giocato con continuità cercando il fraseggio fra le linee cercando di muoverci alle spalle degli avversari anche con lanci lunghi. Abbiamo adottato un 4-3-3 sopratutto nella fase di non possesso. I cambi sono stati dettati dall’infortunio di Sansone e dall’espulsione di Bani. Nei nostri piani, Palacio doveva subentrare a Santander. Il mister ha scelto di mantenere tre giocatori offensivi per trasmettere la voglia di restare propositivi, invece abbiamo utilizzato troppo spesso la palla lunga. Skorupski? Ieri aveva la febbre. Ci ha dato una grande mano e ha giocato una grande partita”.

2,291FollowerSegui

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here