Cagliari, Maran: “Fiorentina ha grande identità, l’euforia non ci deve rallentare”

Maran parla in conferenza stampa: domani alla Sardegna Arena il suo Cagliari affronterà la Fiorentina

Cagliari, Maran parla alla vigilia della gara contro la Fiorentina

Sfida dal sapore europeo tra Cagliari e Fiorentina. I rossoblu ospitano la formazione di Montella per proseguire il loro straordinario percorso e cercare di portare a casa altri tre punti preziosi per continuare a sognare. Rolando Maran, intervenuto in conferenza stampa, ha presentato in questi termini il match di domani: “La Fiorentina viene da quattro risultati utili consecutivi, subisce poco e tira molto in porta. Ha una grande identità. Sono senza Ribery ma hanno grandi potenzialità. Sono veloci e abili nell’uno contro uno, sarà una gara stimolante“.

Sul momento del Cagliari: “L’euforia non ci deve rallentare. Dobbiamo mantenere alto il rendimento e continuare a migliorare. Ci stiamo guadagnando il rispetto sul campo, ma serve sempre fame perché più si va avanti e più i risultati diventano difficili. Grazie ai nuovi arrivi abbiamo consolidato quanto fatto l’anno scorso. Questo ci ha permesso di alzare il livello“.

Sui giocatori: “Diverse cose mi sono piaciute a Bergamo, come per esempio la crescita di Oliva e anche il gioco di Simeone. Giovanni ha tanti margini di miglioramento, è un piacere allenarlo. Nandez è tranquillo, abbiamo parlato di questioni di campo. Non vedo nessun mal di pancia. Non abbiamo un vero numero 10 ma tanti giocatori duttili e tecnici e questo per me è un vantaggio“.

Sui tifosi e sulla promessa del tatuaggio in caso di qualificazione in Europa: “Sono episodi simpatici, ma è giusto vivere il presente senza guardare troppo sul lungo periodo. La presenza dei tifosi all’allenamento ci deve dare ancora più forza, li ringraziamo per la spinta che ci hanno dato“.