Calcio Estero Spagna Barcellona, in Argentina sognano il ritorno in patria di Messi

Barcellona, in Argentina sognano il ritorno in patria di Messi

Leo Messi quasi certamente, salvo ripensamenti, lascerà il Barcellona e le squadre più blasonate d'Europa cercheranno di metterlo sotto contratto e completare una trattativa storica. Però ci spera anche la squadra di Rosario, sua città natale in Argentina

Il mondo del calcio è letteralmente in stato confusionario da quando è arrivata la notizia di Leo Messi intenzionato a lasciare il Barcellona, sua casa sin da quando è arrivato nel club all’età di appena 13 anni. Una storia d’amore durata ben 20 anni e che potrebbe chiudersi nel peggiore dei modi, con la Pulce che ha chiesto di svincolarsi per trovare un nuovo club e con il Barcellona che fa muro alle volontà del diez argentino. E come la stragrande maggioranza dei divorzi, pare che si arriverà alle pratiche legali per sbloccare una situazione che, altrimenti, pare davvero difficile da sbrogliare.

Lionel Messi, attaccante del Barcellona
Lionel Messi, attaccante del Barcellona

I tifosi del Newell’s Old Boys sperano nel ritorno del figliol prodigo

In tutto il mondo gli umori sono ovviamente diversi: da un lato ci sono i tifosi del Barça, che tremano alla sola idea di perdere il loro idolo; dall’altro tutti i restanti amanti del calcio, che sperano di vedere Messi nella propria squadra. In questo momento la squadra più vicina alla Pulce sembra il Manchester City, ma ci sperano fortemente anche i supporters del Newell’s Old Boys, squadra di Rosario, città natale di Messi, nella quale l’argentino ha mosso i primissimi passi agonistici nel mondo del calcio.

Per le strade di Rosario, infatti, si stanno verificando delle vere e proprie manifestazioni, con i tifosi in giro per la città che cantano cori e invocano a gran voce il rientro in patria del “figliol prodigo” Leo: “Il suo sogno è il nostro sogno. Noi lo vogliamo nella nostra squadra e cerchiamo di farglielo sapere. Sappiamo che è impossibile, ma non pretendiamo nulla”. E il coro è diventato già virale in tutto il mondo: “Olelè, olalà, Messi es de Newell’s, al City no se va”. Un altro giocatore in uscita dal Barcellona è Luis Suarez: la Juventus potrebbe provarci, ma non è pienamente convinta. >>> CONTINUA A LEGGERE

NOTIZIE PER TE

Calciomercato Roma, idea Nacho: Milan e Napoli sfidano i giallorossi

L'avventura di Nacho Fernandez con la maglia del Real Madrid sembra essere arrivata ai titoli di coda. Il suo contratto scade nel 2022, i blancos non lo considerano centrale...

Manchester United, addio Sancho: spunta Dembele

Il Manchester United ha tentato un nuovo assalto a Jadon Sancho, giocatore che sembrava ad un passo dai Red Devils durante l'estate. Il Borussia Dortmund ha congelato qualsiasi nuovo...

Barcellona, UFFICIALE: Semedo al Wolverhampton

Adesso è ufficiale. Nelson Semedo, esterno destro del Barcellona, si trasferisce al Wolverhampton in Premier League. Accordo a titolo definitivo raggiunto tra gli spagnoli ed il club inglese sulla...

Sanabria vuole il Genoa: il Betis rilancia ed il Verona tenta lo sgarbo

Non è certo facile la trattativa che in queste ore condizionerebbe il futuro di Antonio Sanabria, tornato al Betis Siviglia dopo un anno e mezzo passato al Genoa in...

Atalanta, ecco il vice Gosens: arriva Mojica dal Girona

Niente Giannolulis e nemmeno Junior Firpo. L'Atalanta ha ufficializzato l'acquisto del vice Gosens: si tratta di un giocatore poco battuto dalle indiscrezioni di mercato che corrisponde al nome di...

Suarez, l’università di Perugia si difende: “Esame regolare”

Viste le numerose indiscrezioni secondo le quali Luis Suarez avrebbe sostenuto irregolarmente l'esame di italiano, valido per il conseguimento della certificazione B1 della lingua ai fini dell'ottenimento del passaporto...

LE PIU' LETTE DELLA SETTIMANA