Calcio Estero Spagna Spagna, trasferimenti bloccati: si va verso l'annullamento del calciomercato?

Spagna, trasferimenti bloccati: si va verso l’annullamento del calciomercato?

Il Coronavirus blocca i trasferimenti e i grandi colpi di mercato estivi. In Spagna, dopo anni di fuochi d'artificio, ci si prepara ad un agosto in tono minore. L'eccezione la farà il Real Madrid anche se potrebbe venir travolto dalla crisi diffusa a causa del monte ingaggi monstre

Spagna, trasferimenti bloccati: si va verso l’annullamento del calciomercato? Quella a cui stiamo andando incontro potrebbe essere una delle sessioni di calciomercato più animate di sempre. Almeno questo è quanto si inizia pensare in Spagna, terra, soprattutto negli ultimi anni, di grandi colpi dalle cifre sempre più roboanti. Il Coronavirus imperversa, oltre che tra le persone, anche su aziende che vedono ogni giorni i propri patrimoni assottigliarsi sotto il peso di servizi da pagare escludendo ogni forma di incasso. Non fanno eccezioni le società calcistiche, che ormai vedono le proprie uscite (monte ingaggi su tutte) dar più di qualche grattacapo ai propri commercialisti.

Liga, pochi soldi e mercato bloccato

Impensabile, dunque, tornare a solo una manciata di mesi fa, quando per soli tre trasferimenti (Joao Felix, Antoine Griezmann e Eden Hazard) sono stati spesi complessivamente quasi 350 milioni di euro. La Liga dovrà per forza di cose ridimensionarsi e chi può già annoverare nella propria rosa questo o quel campione di certo non si lancerà in ulteriori affari dispendiosi. Anzi, la sensazione è che saranno gli stessi top player a guardarsi bene dall’accettare nuove offerte per non andare incontro a mancati versamenti di ingaggi a fronte di future crisi societarie.

Inoltre, a quanto si apprende dal quotidiano sportivo AS, in tutta Europa aleggerebbe un senso diffuso di amarezza da parte degli stessi entourage dei giocatori. Come ha candidamente ammesso un agente internazionale italiano (che per privacy ha voluto mantenere l’anonimato) alla rivista: “In questo momento nessuno si sta muovendo. Vendere sarà molto difficile, ci saranno pochi soldi e i calciatori saranno svalutati. A fargli eco un’agenzia portoghese che dichiara: “Tutto è paralizzato, è inutile chiamare i club per negoziare qualcosa, la nostra priorità ora è il benessere dei nostri giocatori perché operiamo in più di venti paesi e alcuni non sanno se saranno in grado di raccogliere“. Insomma chi ha giocatori di valore tenderà a rinnovare i vari contratti in scadenza e rinviare ogni trama di mercato di almeno un anno.

Calciomercato in Spagna, il Real non si smentisce: continua l’assalto a Pogba

Sotto questo punto di vista il blocco e la chiusura anticipata dei campionati potrebbe, verosimilmente, aiutare i trasferimenti perchè, di fatto, limiterebbe le ulteriori perdite legate a match da disputare a porte chiuse e fuggi fuggi da parte di sponsor e partner commerciali. A ribaltare le carte in tavola però ci potrebbe pensare il Real Madrid che, al contrario di ogni decisione legata al buon senso, non vorrà privarsi anche nella prossima estate della possibilità di piazzare clamorosi colpi di mercato.

L’obiettivo Paul Pogba appare sempre più prossimo e l’asticella dei 100 milioni fissata dal Manchester United non sembra infastidire più di tanto le merengues. A questo verranno affiancate trattative più a buon mercato soprattutto riguardanti giovani messi sotto osservazione dallo stesso Zidane. Tre i nomi più caldi pronti ad entrare nei blancos: Camavinga del Rennes, Cherki del Lione e Upamecano del Lipsia. Il trittico transalpino potrebbe comunque trasferirsi in blocco nella Academia del Real Madrid a fronte di investimenti non superiori a una decina di milioni di euro ciascuno.

LE PIU' LETTE

Ajax, confermati 13 casi di Coronavirus

L'Ajax ha confermato in una nota che 13 persone fra staff e giocatori hanno contratto il Coronavirus. La notizia è stata inizialmente diffusa dal...

Coronavirus, annullata l’amichevole tra Marsiglia e Montpellier

L'amichevole tra Marsiglia e Montpellier in programma domani 5 agosto è stata annullata. La comunicazione è stata fatta dal presidente Jacques Henri-Eyraud. La decisione...

ULTIM'ORA

I nostri consigli ONLINE GRATIS!

Seguici sul nostro canale Telegram, clicca qui