SERIE A

News e Calciomercato

Valencia, si ferma Florenzi: tutta colpa della varicella

Ennesimo stop per Alessandro Florenzi che, dopo essersi trasferito dalla Roma al Valencia e aver rimediato un'espulsione nell'ultima partita di campionato, dovrebbe rimanere ai box in vista dei prossimi impegni a causa della varicella

L’avventura di Florenzi al Valencia non sembra essere iniziata sotto i migliori auspici. Dopo aver rimediato un cartellino rosso nell’ultima partita di Liga, infatti, il terzino ex Roma, molto probabilmente, salterà anche la sua prima partita di Champions League con la maglia dei Pipistrelli, che dovranno sfidare l’Atalanta nella partita di andata degli ottavi di finale (mercoledì 19 febbraio alle ore 20:45 ndr).

Alessandro Florenzi
Alessandro Florenzi, esordio al Mestalla: la gara dura più di un tempo

Florenzi, in prestito dalla Roma al Valencia da gennaio, stamattina si è sottoposto a dei controlli medici di routine, che hanno evidenziato un riscontro positivo alla varicella. Come comunicato da una nota ufficiale del club spagnolo,il giocatore rimarrà sotto osservazione del team medico, che ha annunciato il periodo di recupero del terzino, stimandolo intorno alle tre settimane.

Valencia, varicella per Florenzi: possibile rientro per la partita di ritorno contro l’Atalanta

Ennesimo problema per Alessandro Florenzi che, nell’ultimo mese, è stato relegato ai margini del progetto tecnico della Roma, si è visto espellere in occasione della seconda partita disputata in Liga, che ha visto il Valencia perdere 3-0 contro il Getafe e, come se non bastasse, andrà incontro ad uno stop che lo terrà lontano dal campo per le prossime tre settimane.

Florenzi salterà sicuramente la partita di stasera contro l’Atletico Madrid (gara che avrebbe già saltato vista l’espulsione) e quella importantissima di mercoledì 19 febbraio contro l’Atalanta di Gasperini che, dopo una clamorosa qualificazione agli ottavi di finale alla prima apparizione in Champions League, sogna di rientrare tra le magnifiche otto d’Europa. I medici, però, sono convinti che il terzino dovrebbe tornare a disposizione per la partita di ritorno del 10 marzo, in cui si deciderà quale formazione si aggiudicherà un posto ai quarti di finale di Champions League.