Calcio Estero Inghilterra Manchester United, Fernandes dopo sconfitta con Aston Villa: "Ecco perchè abbiamo perso"

Manchester United, Fernandes dopo sconfitta con Aston Villa: “Ecco perchè abbiamo perso”

La partita amichevole Aston Villa-Manchester United del 12 settembre ha gettato nello sconforto i tifosi dei Reds: Bruno Fernandes, appena tornato agli allenamenti, prova a spiegare le motivazioni della sconfitta

Il Manchester United farà il suo esordio nel campionato di Premier League 2020-21 a partire dal 19 settembre, quando giocherà in casa contro il Crystal Palace. L’incontro previsto per domenica 12 settembre con il Burnley, infatti, è stato posticipato per permettere ai ragazzi di Solskjaer di potersi riposare dopo gli impegni di diversi giocatori con le rispettive squadre Nazionali. Nello stesso giorno, però, la squadra il Manchester United ha deciso di disputare un’amichevole con un’altra squadra di Premier League, l’Aston Villa. Il risultato della partita disputata a Villa Park contro una squadra considerata nettamente inferiore dai Reds, ha però creato forte scontento dei tifosi: il Manchester United ha infatti perso 1-0 a causa del gol in azione area di Watkins.

Manchester United
Bruno Fernandes, centrocampista del Manchester United

Fernandes: “Non eravamo preparati, adesso concentriamoci sui veri obiettivi”

Mentre l’incontro ha segnato l’ottimo esordio a centrocampo di Donny van de Beek ed il ritorno, dopo il prestito allo Sheffield United, del portiere Dean Henderson. Ci sono state però numerose assenze di giocatori chiave della squadra come il portiere De Gea, i difensori Wan-Bissaka, Lindelöf e Williams, i centrocampisti Pogba, Fred e Fernandes e gli attaccanti Greenwood e Martial. Bruno Fernandes, assente sia per i suoi impegni con la Nazionale portoghese, sia perchè il 6 settembre è nato il secondo figlio Gonçalo, ha cercato di spiegare in un’intervista rilasciata al Manchester United le motivazioni della sconfitta.

Fernandes ha sottolineato come i recuperi del campionato 2019-20 abbiano di fatto ridotto drasticamente le vacanze dei giocatori, danneggiando seriamente il periodo di preparazione pre-campionato: “Abbiamo avuto solo 15 giorni di vacanza. La maggior parte di noi è tornata questa settimana agli allenamenti, anche se diversi giocatori sono stati in campo anche con la propria Nazionale. La cosa più importante adesso è concentrarsi sulle nostre ambizioni e sugli obiettivi che vogliamo raggiungere“.

NOTIZIE PER TE

Wolves-Manchester City 1-3, buona la prima per Guardiola

Il Manchester City di Pep Guardiola risponde alla vittoria del Liverpool di Klopp contro il Chelsea e inizia nel migliore dei modi la nuova annata di Premier League. I...

Lazio, per la difesa il ritorno di Hoedt: trattativa con il Southampton

Tre anni fa la Lazio ha ceduto Wesley Hoedt al Southampton per 17 milioni di euro. Adesso l'olandese sembra esser finito ai margini del progetto inglese, tanto da non...

Calciomercato Fiorentina, la cessione di Pulgar è vicina: pressing del Leeds

Dopo l'ottima vittoria ottenuta in casa contro il Torino all'esordio, la Fiorentina pensa al mercato soprattutto in uscita, visti i grandi investimenti del presidente Rocco Commisso, in questa sessione piuttosto anomala che...

Calciomercato Inter, altro regalo: Emerson o Alonso, Marotta ha scelto

L'Inter continua il forte lavoro di calciomercato. La firma di Arturo Vidal, attesa per la giornata di oggi, sarebbe solo l'ultima trattativa chiusa da Beppe Marotta che non avrebbe...

Manchester City, Koulibaly: l’alternativa arriva dalla Spagna

Il Manchester City continua a rincorrere il difensore centrale da regalare a Pep Guardiola. La trattativa per Kalidou Koulibaly non riesce a prendere il volo. Le offerte arrivate al...

LE PIU' LETTE DELLA SETTIMANA