Calcio Campionato Primavera 1: "Rinviate l'inizio, impossibile rispettare il protocollo"

Campionato Primavera 1: “Rinviate l’inizio, impossibile rispettare il protocollo”

La maggioranza dei club iscritti al campionato Primavera 1 ha chiesto il posticipo alla Lega Calcio: a pochi giorni dall'inizio, non sono in grado di rispettare i protocolli

Il campionato Primavera 1 è organizzato dalla Lega Serie A e ha 16 squadre iscritte alla competizione. Le prime due partite, Fiorentina-Bologna e Ascoli-Roma, verranno disputate venerdì 18 settembre. Troppo presto secondo la maggior parte degli iscritti: 9 club su 16 avrebbero infatti inviato a riguardo una lettera alla Lega Calcio, ovvero l’organo che gestisce le più importanti competizioni calcistiche italiane ed ha anche il compito di programmare date e orari delle gare. Le 9 squadre avrebbero chiesto il rinvio dell’inizio di almeno 14 giorni: la motivazione sarebbe l’impossibilità di adeguarsi, nel poco tempo rimasto a disposizione, ai nuovi protocolli sanitari imposti dalla pandemia di Coronavirus.

Daniel Maldini
Daniel Maldini: dal primo settembre 2020 è passato dalla Primavera Milan al Milan

I grandi club contrari, i più piccoli chiedono aiuto

Secondo quanto riportato dal giornale La Gazzetta dello Sport, ci sarebbero quattro club che si sono contrari alla richiesta di posticipo: Juventus, Roma, Lazio e Milan, che non a caso sono fra i club più grandi – e di conseguenza con maggiori disponibilità – del calcio italiano. Sarebbero invece astenuti Empoli e Spal. Le squadre firmatarie della lettera sono Ascoli, Bologna, Cagliari, Fiorentina, Genoa, Sampdoria, Sassuolo, Torino e Atalanta. Quest’ultima è la regina indiscussa della competizione e vincitrice nelle ultime due stagioni. Rimane ancora indefinita la posizione dell’Inter: sembrerebbe infatti che la squadra si potrebbe unire ai nove firmatari appoggiando la richiesta di posticipo del campionato Primavera 1.

NOTIZIE PER TE

FIGC, Gravina: “È un momento di assuefazione, il calcio va innovato”

Il 16 settembre il presidente della FIGC Gabriele Gravina è stato insignito del primo premio "Città di Camaiore Versilia Football Planet". L'onoreficenza è stata istituita in ricordo di Romeo...

Serie A, il piano per la ripartenza: mascherine trasparenti e 20% del pubblico

Prudenza e voglia di ripartire sono i sinonimi di due istituzioni importantissimi come la FIGC e il CTS. La prima vorrebbe iniziare, o almeno tentare, di fare un passo...

Sconcerti : “Pirlo non è come Zidane e Guardiola, il Milan è equilibrato, l’Inter venderà dei talenti”

Mario Sconcerti è intervenuto a calciomercato.com, in merito al mercato delle italiane e sulla ormai imminente ripartenza del campionato di Serie A. Riguardo al mercato in Italia il giornalista...

Calcio, Malagò tuona: “Rischia di saltare il banco. Si pensi a degli sgravi fiscali”

Si sono fatte attendere le parole del presidente del CONI Giovanni Malagò che, probabilmente, ha atteso la ripresa dell'anno scolastico per effettuare una disamina globale sulla crisi generale dello sport italiano....

Fabio Cannavaro, l’ultimo Pallone d’Oro italiano

Oggi nel calcio spicca l'attaccante, il goleador, il bomber capace di segnare gol spettacolari. Se, però, si parla di calcio, non si può non apprezzare il difensore, colui che...

Stadio Meazza, allo studio il vincolo: no dei residenti alla demolizione

Lo Stadio Meazza, la cui costruzione principale in cemento armato risale al 1926 non può essere ristrutturato. La Commissione Regionale per il Patrimonio Culturale della Lombardia ha stabilito a...

LE PIU' LETTE DELLA SETTIMANA