Calcio Fiorentina Fiorentina, la domenica amara di Ribery: ora il suo futuro a Firenze...

Fiorentina, la domenica amara di Ribery: ora il suo futuro a Firenze è incerto

Accolto come un fuoriclasse, Franck Ribery ha dimostrato in campo il suo valore nonostante l'età. A Firenze tutti lo adorano, ma dopo la vicenda del furto nella sua villa qualcosa si è incrinato. Che sia il presupposto per un suo addio alla Fiorentina?

Sembrava amore eterno quello tra Franck Ribery e Firenze, ma qualcosa si è incrinato dopo l’episodio del furto nell’abitazione del calciatore francese. Come non bastasse il furto è arrivato a conclusione di una giornata sfortunata per il giocatore, uscito dal campo durante Parma-Fiorentina per una botta alla caviglia.

Il fuoriclasse ex Bayern Monaco in questa stagione è stato per una buona parte di stagione il trascinatore dei viola ed è stato frenato sul più bello solo dal lungo infortunio alla caviglia. Nonostante ciò, Ribery in Serie A è riuscito a disputare 15 partite condite da 3 goal, 2 assist e tante ottime prestazioni.

E dopo la ripresa della Serie A si era ripresentato al meglio con un gran goal contro la Lazio. Grazie a questi numeri aveva conquistato il cuore dei tifosi viola che lo hanno elevato a loro idolo.

Ribery era sbarcato in viola nell’agosto dello scorso anno al termine dell’avventura al Bayern Monaco, con il desiderio di dimostrare il suo valore nonostante i 37 anni di età. E fino ad ora ci era riuscito, ma dopo quanto accaduto domenica scorsa le cose potrebbero essere cambiate.

Fiorentina, Ribery duro dopo il furto in casa: sarà addio?

Lazio Fiorentina
Franck Ribery, esterno della Fiorentina

Dopo aver scoperto il furto, Ribery si è sfogato attraverso i suoi profili social lasciandosi andare a dichiarazioni choc. Come riportato da La Nazione, il francese ha esternato la sua paura dopo quanto accaduto. “Ho la passione per il calcio – ha scritto su Instagram lo stesso Ribery -, ma la famiglia viene prima di tutto. Ora ci penseremo e prenderemo le decisioni necessarie per il futuro“.

Parole che aprono alla possibilità di un addio del calciatore al termine della stagione, o anche prima, all’Italia. Rimane da capire se dietro a queste parole ci sia solo uno sfogo a caldo per il furto subito o se ci sia una possibilità concreta di lasciare Firenze. Nel caso prevalga questa seconda ipotesi, per la Fiorentina e per il calcio italiano in generale vorrebbe dire perdere un fuoriclasse, che a dispetto dell’età ha regalato gol e giocate di qualità.

ULTIME NOTIZIE

LE PIU' LETTE

I nostri consigli ONLINE GRATIS!

Seguici sul nostro canale Telegram, clicca qui