Calcio Juventus Juventus, Ronaldo e Dybala i gemelli del gol: i segreti dello Scudetto

Juventus, Ronaldo e Dybala i gemelli del gol: i segreti dello Scudetto

I bianconeri hanno conquistato il nono Scudetto consecutivo, seppur con qualche difficoltà. La coppia offensiva formata dal portoghese e l'argentino è stata la chiave dell'ennesimo successo della Juve di Sarri e Agnelli

La Juventus ha conquistato il nono scudetto consecutivo, il trentaseiesimo della sua storia. Il successo interno con la Sampdoria ha garantito l’aritmetica vittoria del campionato di Serie A. Il tecnico bianconero Maurizio Sarri ha trovato alcune difficoltà sul suo percorso, ma la differenza sta soprattutto nei fuoriclasse.

Paulo Dybala e Cristiano Ronaldo sono i principali artefici del successo del club di Andrea Agnelli. Due talenti differenti, con caratteristiche opposte, ma complementari: insieme, CR7 e la Joya sono garanzia di vittoria.

Juventus, Ronaldo e Dybala: quando gli opposti si attraggono

Cristiano Ronaldo e Paulo Dybala
Cristiano Ronaldo e Paulo Dybala, attaccanti della Juventus

La stagione di Cristiano Ronaldo e Paulo Dybala era partita in maniera totalmente differente. Il fuoriclasse portoghese si apprestava a disputare il suo secondo campionato di Serie A: una primadonna, un protagonista e sempre al centro del progetto bianconero, sia in campo che fuori. Il numero 10 argentino, invece, ha vissuto un momento travagliato, di smarrimento. Inizialmente, sembrava addirittura fuori dal mondo Juve, destinato a partire, con Manchester United e Tottenham pronte ad accoglierlo. Poi, la svolta: la decisione di restare, le prime presenze, i primi gol e prestazioni in continua ascesa.

Paulo e Cristiano sono diventati la coppia inamovibile del reparto offensivo della squadra di Maurizio Sarri. Prima con il trequartista alle loro spalle e successivamente nel tridente con Bernardeschi, Douglas CostaCuadrado a turno sulle fasce. Si è visto molto meno, però, il trio delle meraviglie completato da Gonzalo Higuaìn. Le non perfette condizioni fisiche del Pipita hanno agevolato il minutaggio di Dybala, che si è ritrovato sempre più spesso titolare, riuscendo a lasciare il segno quasi sempre. Così come Cristiano Ronaldo, abituato a prendersi la scena ogni qual volta entra in campo. Due talenti smisurati, ma per certi versi opposti: il carisma, il senso del gol, la freddezza di Cristiano; la fantasia, la tecnica e l’estro di Paulo. Insieme hanno unito le forze e collaborato l’uno per l’altro al servizio della squadra.

Juventus, con CR7 e la Joya si parte già in vantaggio

Dybala e Ronaldo
Dybala e Ronaldo, attaccanti della Juventus

Talentuosi. Eccentrici. Decisivi. Queste sono le caratteristiche comuni a Cristiano Ronaldo e Paulo Dybala. Con loro due in campo, la Juventus parte già 1-0, come testimoniano i numeri, soprattutto quelli registrati negli scontri diretti. Ronaldo, in 32 gare, ha segnato 31 volte, offrendo ai compagni 6 assist. Dybala, dal canto suo, in 33 presenze ha siglato 11 gol e altrettanti passaggi vincenti. Negli scontri diretti contro le principali concorrenti, i gol del portoghese e dell’argentino sono risultati – quasi – sempre determinanti. Nel doppio successo con l’Inter, Dybala ha messo la sua firma sia all’andata che al ritorno, allontanando i nerazzurri dallo Scudetto. La Joya si è ripetuta con il Milan, siglando il decisivo 1-0, facendo infuriare proprio Cristiano – sostituito in quell’occasione.

A San Siro, la rete di astuzia del 5 volte Pallone d’Oro non è bastata a fruttare punti, complice anche la squalifica dell’ex Palermo. Contro la Lazio, CR7 ha segnato 3 gol in 2 partite, sebbene la gara d’andata era terminata con il successo dei biancocelesti. All’Allianz Stadium, però, la doppietta del portoghese, proprio in collaborazione con l’argentino, ha cambiato la storia tutta a favore dei bianconeri. Anche contro l’Atalanta, ormai saldamente ai vertici del calcio italiano, entrambi i fuoriclasse sono risultati decisivi. Al Gewiss Stadium, l’1-3 finale è stato frutto della prestazione meravigliosa di Dybala, autore di un gol e un assist. Al ritorno, i due rigori di Cristiano Ronaldo hanno spezzato definitivamente il sogno Scudetto della Dea. Senza dimenticare la gara di Marassi contro la Sampdoria, che offre un ottimo riassunto della stagione. Prodezza al volo del 10, stacco prepotente del 7: 0-2 e vittoria in tasca.

Juventus post-Covid: Ronaldo e Dybala segnano sempre. Ma ora c’è il Lione

Lione-Juventus, gara d'andata degli ottavi di finale di Champions League
Lione-Juventus, gara d’andata degli ottavi di finale di Champions League

Dopo lo stop causato dalla pandemia, Ronaldo e Dybala sono andati a segno in tutti i successi bianconeri. Uniche eccezioni: il rocambolesco 3-3 contro il Sassuolo e la sconfitta all’ultimo minuto sul campo dell’Udinese. Per il resto, i gemelli del gol hanno determinato il percorso della Juventus dopo il lockdown. 14 le reti messe a segno dai due campioni in 10 gare. Numeri che certificano l’impossibilità di immaginare una Juve senza questi due fuoriclasse, anche nel futuro.

Ora la testa va inevitabilmente al 7 agosto, agli ottavi di ritorno di Champions League contro il Lione. Gli uomini di Maurizio Sarri dovranno ribaltare lo svantaggio rimediato al Parc Olympique Lyonnais. Superato l’ostacolo, vi saranno tre partite: e chissà se Ronaldo e Dybala non risulteranno – ancora una volta – decisivi.

ULTIME NOTIZIE

LE PIU' LETTE

Calciomercato Juventus, Sarri in bilico: ecco la scelta di Agnelli

NEWS CALCIOMERCATO JUVENTUS - La Juventus ha vinto il nono Scudetto consecutivo, concludendo il campionato con un punto di vantaggio sull'Inter. Per Maurizio Sarri si tratta del...

Juventus, Sarri addio: Agnelli ha preso la sua decisione

La vittoria dello Scudetto potrebbe non bastare a Maurizio Sarri per essere confermato sulla panchina della Juventus anche la prossima stagione. Il tecnico toscano,...

I nostri consigli ONLINE GRATIS!

Seguici sul nostro canale Telegram, clicca qui