mercoledì, 8 Luglio 2020 - 01:24
Calcio Juventus Pjanic tra le lacrime abbraccia Messi, Arthur sbarca nel mondo Juventus

DIRETTORE RESPONSABILE MAURO PACETTI

SERIE A

News e Calciomercato

Pjanic tra le lacrime abbraccia Messi, Arthur sbarca nel mondo Juventus

Dalla prossima stagione Pjanic indosserà la casacca del Barcellona mentre Arthur ha deciso di sposare il progetto Juventus. La trattativa, dunque, è giunta al termine dopo le tante voci in questi mesi. Il bosniaco, al momento dell'ufficialità, ha affidato ai social una lettera d'addio e di ringraziamenti, dopo quattro anni di successi e di vita

La trattativa riguardante Miralem Pjanic e Arthur è giunta ad una conclusione. Il bosniaco ha sposato definitivamente il progetto del Barcellona mentre il brasiliano ha accettato il bianconero. Quattro anni non si dimenticano facilmente ed è per questo che Pjanic ha dedicato una lettera alla società, ai tifosi e alla città di Torino. Quando si vive un periodo piuttosto lungo, nel calcio così come nella vita, ci si costruisce un futuro attraverso l’amicizia e la famiglia e fare delle scelte alle volte può risultare rischioso.

Nonostante i due calciatori resteranno nei rispettivi club fino al termine della stagione, i saluti d’addio e d’arrivo sono inevitabili. L’originario di Tuzla è una pedina importante per lo scacchiere di Maurizio Sarri e per questo motivo la concentrazione da qui fino al termine dovrà essere ai massimi livelli per chiudere in bellezza l’esperienza in bianconero, magari conquistando quel trofeo mancante nel suo palmarès desiderato a lungo dalla stessa società. La Champions League sarebbe l’epilogo perfetto per Pjanic e l’inizio di una nuova era per la Vecchia Signora.

Pjanic, addio strappalacrime: “Sono stati anni in cui sono maturato come uomo”

La lettera di Pjanic alla Juventus ha commosso tutti. Parole che vanno oltre il semplice gioco del calcio. Parole che mettono in risalto l’uomo e l’essere padre poiché in quattro anni si cresce e si conosce gente che rimarrà per sempre. Il bosniaco non manca di sottolineare l’importanza di una città come Torino anche per il figlio. “Edin è cresciuto, diventando il primo tifoso di questa squadra” a dimostrazione del fatto che una società è importante perchè ti trasmette valori per vincere le sfide in campo e nella vita.

View this post on Instagram

Respira Mire, questo è il ritornello che mi ripeto nella mente, nei momenti decisivi di una partita. Ed è quello che continuo a ripetermi ora, mentre provo a scrivere quello che sto provando in questo momento. Sono arrivato quattro anni fa per provare a vincere tutto. Perché anche quando non ci riesci, questo è ciò che deve provare a fare sempre un calciatore della @Juventus. Sono stati 4 anni intensi, vissuti al fianco di grandi professionisti ma soprattutto di amici veri, con i quali ho condiviso vittorie e record, ma anche amare sconfitte ad un passo dal traguardo. Sono stati anni in cui sono maturato come uomo e come padre. Questa è la città dove Edin è cresciuto, diventando il primo tifoso di questa squadra, e dove con la mia famiglia abbiamo costruito i più bei ricordi della nostra vita. Penso che non si dica mai a sufficienza grazie, e quindi: Grazie alla Famiglia Agnelli Grazie a tutti i compagni che hanno condiviso con me questo percorso Grazie a tutti i dipendenti ed i membri dello staff, che mi hanno aiutato a crescere Grazie ai tifosi che ogni giorno mi hanno fatto sentire speciale. Perché se c’è una cosa che ho imparato, è che non esiste un tempo minimo per innamorarsi. Alla fine è molto semplice: indossa questa maglia come una seconda pelle, dai sempre tutto e, non sbaglierai mai. Ora però abbiamo poco tempo da perdere e molto da andare a vincere fino al termine delle stagione. E quindi respira Mire, Perché quello che oggi ti sembra così triste, da domani sarà uno splendido ricordo che porterai nel cuore per tutta la vita. Miralem ❤️ #FinoAllaFine

A post shared by Miralem Pjanić (@miralem_pjanic) on

Le emozioni sono tante e, spesso, in queste situazioni le parole potrebbero non bastare. Non per Miralem Pjanic che ha letteralmente espresso attraverso il cuore, il suo pensiero. Dunque, si necessita inevitabile di fermarsi e respirare per non farsi prendere troppo dall’emozione stessa. Ecco che Pjanic inizia la lettera affidata ad Instagram con un “respira Mire, è il ritornello che mi ripeto nella mente, nei momenti decisivi di una partita. Sono le stesse parole e le stesse sensazioni che provo mentre sto scrivendo”. La Juventus è più di un club, è una seconda pelle che ti impone di non sbagliare mai, è il sunto del resto della lettera, prima di tutti i ringraziamenti dovuti. La sfida Barcellona per il centrocampista, dunque, sarà affrontata con il cuore e l’esperienza bianconera, utile per continuare ad alimentare quella fame di vittoria che si acquisisce solo nei grandi club.

Juventus-Barcellona, Arthur e Pjanic alle firme: chi ha fatto l’affare?

Dopo la parte sentimentale della trattativa che ha portato Pjanic ad abbracciare Lionel Messi, i tifosi si pongono la domanda principale: “Chi ha fatto l’affare nella trattativa Pjanic-Arthur?” Parlare di affare a favore di una squadra o di un’altra può essere piuttosto riduttivo. I due calciatori, infatti, risultano utili al gioco di entrambe. Il bosniaco è un giocatore con un ottimo palleggio e, dunque, nel Barcellona promotore del tiki taka e del gioco costruito dal basso, Miralem troverebbe l’ambiente ideale per dimostrare di essere ancora ad alti livelli. Arthur è un funambolo con una grande tecnica e con ottima propensione in fase offensiva, tutto ciò che negli ultimi anni è mancato alla compagine bianconera.

Arthur
Arthur, centrocampista del Barcellona

Osservando la carta d’identità, l’aspetto favorevole è tutto per la società di Andrea Agnelli. Considerando ancora una volta le parole di cuore di Pjanic, ciò che conta è il modo in cui ci si lascia. Miralem rimarrà per sempre nel cuore dei bianconeri perchè ha mostrato che vivere un’esperienza a lungo termine, al di là dei colori, segna per sempre la vita prima ancora di una carriera.

LEGGI ANCHE

I nostri consigli ONLINE GRATIS!

Seguici sul nostro canale Telegram, clicca qui