SERIE A

News e Calciomercato
lunedì, 1 Giugno 2020 - 17:49
Calcio Milan Milan, Calhanoglu: "Futuro? A fine campionato vedremo col mio agente"

Milan, Calhanoglu: “Futuro? A fine campionato vedremo col mio agente”

Il sentimento comune a molti giocatori di Serie A sembra essere quello di ripartire al più presto. Anche per Calhanoglu del Milan vale lo stesso pensiero. Su Rangnick invece...

Milan, Calhanoglu: “Futuro? A fine campionato vedremo col mio agente”. Si respira aria di ripartenza in Serie A. Tutti i club del massimo campionato sono tornati a lavoro nei rispettivi centri sportivi per preparare il ritorno in campo che dovrebbe avvenire il prossimo 20 giugno. Tra le società che stanno lavorando a questo obiettivo c’è anche il Milan. I rossoneri navigano a metà classifica e stanno vivendo l’ennesimo campionato senza infamia e senza lode con la spinta però, di poter raggiungere la finale di Coppa Italia se riuscissero a battere la Juventus nella semifinale di ritorno.

Tra i giocatori che di più stanno scalpitando per ricominciare c’è anche Hakan Calhanoglu che, intervenuto a Sky Sport, ha raccontato la sua esperienza con il Coronavirus “E’ stato un periodo un po’ complicato che ho passato in famiglia e ho imparato a fare un po’ di cose. Grazie a mia moglie ora cucino anche un po’. Spero che il calcio riparta perché è la nostra vita. Non ho mai avuto molta paura del virus perché pensare troppo al COVID-19 avrebbe fatto male mentalmente”. Il centrocampista turco del Milan si è poi soffermato su questi primi giorni di ripartenza “Mi manca allenarmi normalmente insieme ai miei compagni, vedere gli amici. Allenarsi così è difficile perché ogni settimana sembra sempre che debba succedere qualcosa e mentalmente è dura”.

Hakan Calhanoglu
Hakan Calhanoglu, centrocampista turco del Milan

Milan, Calhanoglu: “Rangnick? Lo rispetto così come rispetto Pioli”

Nel corso dell’intervista a Sky Sport, Calhanoglu ha poi espresso il suo pensiero su Ralf Rangnick che viene sempre di più accostato al Milan come futuro allenatore Rangnick? Lo rispetto come allenatore così come rispetto Pioli. Lo conosco tramite tanti giocatori che ha allenato in Germania ma di certo non sta a me decidere. Il mio futuro? A fine campionato vedremo insieme al mio agente, ora sono concentrato sulle gare che mancano. Possiamo raggiungere l’Europa League senza dimenticare la semifinale di ritorno contro la Juventus. All’andata è finita 1-1, speriamo di centrare entrambi gli obiettivi”.

TUTTE LE NOTIZIE DI

LEGGI ANCHE

Milan: Scaroni allontana Rangnick

Palo Scaroni, presidente del Milan, non si sbilancia sul futuro societario e per adesso, come riporta ANSA, allontana le...

ULTIME NOTIZIE

Seguici su Facebook

Aiutaci a crescere!