LE PIU' LETTE DELLA SETTIMANA

Calciomercato Juventus, Pirlo abbraccia il suo bomber: è fatta per Dzeko

NEWS CALCIOMERCATO JUVENTUS - Il calciomercato della Juventus decolla: dopo i colpi Kulusevski, Arthur e McKennie, il tecnico bianconero Andrea Pirlo nelle prossime ore potrebbe abbracciare il nuovo bomber...

Roma, Carlo Zampa: “Calciomercato di contraddizioni. Milik? Siamo stanchi di essere la seconda scelta”

Il calciomercato tiene banco nell'ambiente Roma, con l'annunciato effetto domino inerente a Milik e Dzeko. Con l'attaccante del Napoli in giallorosso, il capitano finirebbe a titolo definitivo alla Juventus, come attaccante centrale dello scacchiere di Pirlo....

Calciomercato Juventus, scambio col Tottenham: Paratici sacrifica Rabiot

NEWS CALCIOMERCATO JUVENTUS - L'arrivo di Edin Dzeko potrebbe far decollare il calciomercato in entrata della Juventus. Il nuovo tecnico Andrea Pirlo, nonostante abbia deciso di puntare sul gigante...

Calciomercato Inter, conferme dalla Spagna: Suarez in nerazzurro?

NEWS CALCIOMERCATO INTER - Dalle parti di Milano arrivano voci su un possibile colpo di scena, con una notizia che avrebbe del clamoroso se confermata. Nella giornata di oggi, Luis Suarez...

Calciomercato Juventus, Paratici insiste per Kean: scambio con l’Everton

NEWS CALCIOMERCATO JUVENTUS - La Juventus nelle prossime ore potrebbe abbracciare Edin Dzeko, il bomber tanto richiesto nelle scorse settimane da Andrea Pirlo. Il gigante bosniaco lascerà dunque la...

Calciomercato Inter, Bale sblocca Delle Alli: e Eriksen?

Kolarov e Hakimi, oltre alla conferma di Sanchez: per ora l'Inter si è mossa sugli esterni, anche se il serbo potrebbe giocare nella difesa a tre di Antonio Conte....
Calcio Milan Milan, Davies vicino al tetto d'Europa: ma poteva essere tuo

Milan, Davies vicino al tetto d’Europa: ma poteva essere tuo

Il Milan in questi giorni sta lavorando per il rinnovo di Ibrahimovic ed è pronto a colpi importanti sul mercato per tornare al top in Italia e in Europa. I rossoneri avrebbero però potuto assicurarsi uno dei migliori talenti in circolazione: Alphonso Davies

Alphonso Davies è nato il 2 novembre del 2000 in un campo profughi in Ghana da genitori libanesi scappati dalla guerra civile. Dopo 5 anni la famiglia riesce ad avere asilo politico in Canada e lì Davies inizia a essere notato per le sua abilità calcistiche. Attira su di sè le attenzioni del Vancouver Whitecaps, squadra militante in MLS che nel 2015 lo accoglie n squadra. Da lì l’ascesa è immediata. In poco tempo gli si aprono le porte della nazionale. Con il Canada diventa il giocatore più giovane a scendere in campo e segnare. Anche nella Gold Cup (coppa del centro e Nord America) è il più giovane a segnare. Anche nelle giovanili e con la prima squadra dei Whitecaps mette a segno record di precocità che fanno girare il suo nome anche in Europa.

Dopo aver raggiunto una storica semifinale di CONCACAF Champions League è 3 anni da protagonista con la squadra di Vancouver, Davies viene acquistato nell’estate del 2019 dal Bayern Monaco. I bavaresi per assicurarsi il giocatore hanno dovuto spendere circa 18,8 milioni più bonus. Cifra impensabile considerando i soli 18 anni del canadese. Ma a pochi mesi dall’ufficialità del nuovo acquisto Davies che era sconosciuto a molti è ora protagonista in un Bayern Monaco che domani giocherà la finale di Champions League. Il classe 2000 con il suo talento si è preso subito il posto in squadra e dopo aver fatto ammattire Semedo e il suo idolo Messi e nell’8-2 contro il Barcellona è pronto a salire sul tetto d’Europa.

Milan, rimpianto Davies: “Il Bayern è stato più bravo e ricco.”

Davies domani giocherà una delle partite più importanti della sua carriera. La finale di Champions è infatti il sogno di ogni bambino che tira il primo calcio ad un pallone. Il classe 2000 domani potrebbe già realizzare questo obiettivo da protagonista, mentre in casa Milan cresce il rimpianto. Giovanni Lorini, scout del club rossonero, intervistato dalla Gazzetta dello Sport ha infatti confessato che lo aveva seguito personalmente. Queste le sue parole: “Stavo lavorando in un camp milanista in luglio. Ci invitano a vedere l’amichevole tra i Whitecaps e gli inglesi del Crystal Palace. A metà ripresa entra questo ragazzino, attaccante esterno. Mi colpisce subito come personalità, capacità di corsa, tecnica, è ambidestro e giovanissimo. Aveva 15 anni e mezzo. Mando una mail al Milan: ‘Questo ragazzo è da seguire’. Le pretese dei Whitecaps però erano elevate. 6 milioni per un quindicenne erano troppi. Ho cotninuato a seguirlo anche personalmente. Ne ho parlato con qualche agento e l’ho proposto ad altri club italiani, ma il Bayern è stato più bravo. O forse più ricco.

NOTIZIE PER TE

Milan, Leao pronto a tornare: indizio social del brasiliano

Il Milan ha cominciato la stagione vincendo per 2-0 in casa dello Shamrock Rovers. Il solito Ibrahimovic e Calhanoglu hanno deciso la partita in favore del Diavolo che adesso...

Milan, oltre a Bakayoko, piace un’altro giocatore della Premier League

Dopo la vittoria in Irlanda contro lo Shamrock Rovers per il primo turno preliminare di Europa League, il Milan continua a muoversi sul mercato. I rossoneri devono ridisegnare il...

Calciomercato Milan, su Paqueta non solo il Lione

Molto del mercato del Milan passa dalle cessioni, Paqueta e Krunic in primis. Se per Krunic si parla di Friburgo, per Paqueta si è fatto avanti il Lione, una...

LE ULTIME