sabato, 11 Luglio 2020 - 10:12
Calcio Milan Milan, quanti addii a centrocampo: chi resta e chi va

DIRETTORE RESPONSABILE MAURO PACETTI

SERIE A

News e Calciomercato

Milan, quanti addii a centrocampo: chi resta e chi va

Milan, quanti addii a centrocampo: chi resta e chi va. E’ un Milan alle corde, lo è già e non solo per l’infezione da Coronavirus che ha contaminato il Mondo e, di riflesso, anche tutto il gioco calcio. Il Milan riparte dal calciomercato e la rivoluzione giovanile già voluta da Gazidis implica nuove riflessioni, soprattutto a centrocampo.

Largo ad uscite importanti, ma si riflette anche su alcune conferme da cui ripartire, per un club sempre più in mano al preferito Rangnick. E quando si parla di conferme non si può non menzionare il giocatore che il Milan avrebbe già scelto per guidare anche il centrocampo della prossima stagione, Ismael Bennacer. Utile, duttile e giovane, tutte caratteristiche da permanenza in rossonero; adattissimo ad occupare più posizioni nello scacchiere tattico dell’attuale Stefano Pioli, caratteristica che già gli è valsa la dovuta riconferma.

Milan, quanti addii a centrocampo

Chi invece non sarebbe sicuro di rimanere? Partiamo da Franck Kessie, anche se le ultime prestazioni hanno fatto vacillare, di nuovo, i pensieri di questo Milan. Una crescita importante con il gioco di Stefano Pioli che solo un’offerta allettante potrebbe sentenziare l’addio e si parla di almeno 30 milioni, anche se prima andrebbe scovata una valida alternativa. Addio Krunic e Biglia, con l’ex Lazio già estraniato dal progetto rossonero e che può vantare in questo momento offerte provenienti dalla Spagna e dall’Argentina.

Addio a Jack Bonaventura che paga il dazio dei 31 anni che compirà il prossimo agosto: sul calciatore è forte l’interesse del Napoli ma lo è ancor di più quello della Lazio di Simone Inzaghi; il nodo poi riguarderebbe, come già detto più volte, Lucas Paquetà, il deludente brasiliano che in casa Milan getta non pochi dubbi per il futuro. La cessione sembra inevitabile ma il rischio di una minusvalenza preoccupa l’ambiente rossonero e allora se non si arrivasse almeno a 25 milioni di euro per l’addio forzato, il rischio milanista potrebbe riguardare una conferma che, a tutt’oggi, sarebbe l’ultima delle idee di casa Gazidis. Scelte e riflessioni, insomma, per un Milan che sa già tanto di piena rivoluzione.

LEGGI ANCHE

ULTIME NOTIZIE

I nostri consigli ONLINE GRATIS!

Seguici sul nostro canale Telegram, clicca qui