Calcio Napoli Al Camp Nou non c'è partita: un Messi superlativo spegne i sogni...

Al Camp Nou non c’è partita: un Messi superlativo spegne i sogni del Napoli

Una gara che già alla vigilia sembrava proibitiva per il Napoli e che si è rivelata tale durante i novanta minuti. Il Barcellona ha archiviato la pratica nel primo tempo ma il risultato finale di 3-1 è comunque bugiardo per gli uomini di Gattuso

La Champions League è ripartita ufficialmente ieri sera con le gare di ritorno degli ottavi di finale che hanno visto, tra le altre, l’uscita dalla competizione della Juventus. La mancata rimonta dei bianconeri contro il Lione è costata la panchina a Maurizio Sarri in favore di Andrea Pirlo. Le speranze italiane, in questa giornata, erano affidate al Napoli di Gennaro Gattuso che ha chiuso la Serie A al settimo posto mettendo in bacheca la Coppa Italia vinta proprio contro la Juventus.

In Champions, però, lo scoglio era davvero difficile da superare e corrispondeva al nome del BarcellonaMès que un club si legge sugli spalti vuoti dello storico impianto spagnolo e il motto dei blaugrana si concretizza subito al 10′ minuto quando Lenglet sfrutta al massimo un calcio d’angolo calciato da Rakitic e trafigge Ospina. Sul gol ci sono forti dubbi su un contatto in area di rigore ma il Var non interviene e il gol è regolare. Il Napoli sembra accusare il colpo e il Barcellona comincia il suo tiki taka con un Frankie De Jong che ispira la manovra. Poi si accende di colpo un signore argentino con la numero dieci sulla schiena: Lionel Messi. In 20 minuti si prende la squadra sulle spalle e prima sigla il gol del 2-0 con una serpentina in area napoletana che conclude con un sinistro a giro che è poesia pura, poi al 30′ minuto, trova anche la doppietta personale se non fosse che il Var stavolta interviene e annulla il gol per un leggero tocco di mano della Pulga.

Il finale di primo tempo è un susseguirsi di emozioni con il Napoli che si rinfranca un po’ del gol annullato e riprende vigore. Ma Messi è sempre in agguato. L’argentino scippa in area il pallone a un distratto Koulibaly che nel tentativo di calciare via il pallone, prende in pieno il polpaccio del 10 del Barcellona. Consulto Var che sembra durare un secolo per un rigore che è apparso fin da subito chiaro e solare. Dal dischetto va Luis Suarez che spiazza Ospina per il 3-0 che mette una seria ipoteca sul match.

Arkadiusz Milik, attaccante del Napoli

Barcellona ai quarti ma quanti rimpianti per il Napoli: perché Milik così tardi?

La prima frazione di gara si chiude con un guizzo del Napoli che ha uno scatto d’orgoglio e trova un rigore importantissimo che rianima la squadra di Gattuso. Dagli undici metri va un freddissimo Insigne che spiazza Ter Stegen e riaccende le speranze azzurre. Il secondo tempo parte un po’ in sordina e il caldo della città catalana si sente tutto. Il Barcellona gestisce, abbassa i ritmi anche se il Napoli non si arrende, pressa e si rende minaccioso in più occasioni senza però impensierire davvero la retroguardia blaugrana.

I cambi sembrano dare nuova linfa vitale al Napoli che, grazie anche ad un Insigne molto ispirato, cerca disperatamente di ribaltare le sorti di un match già segnato nei primi 45 minuti. L’ingresso di Milik su tutti sembra mettere in apprensione il Barcellona e il polacco troverebbe anche il gol del 3-2 se non si trovasse in posizione di fuorigioco. I minuti finali sono una passerella di cambi con il Napoli che sembra averne di più del Barcellona ma non riesce ad essere mai realmente pericoloso.

I sogni del Napoli si infrangono su una squadra che, ad oggi, è superiore ai partenopei per qualità della rosa e gioco espresso nei novanta minuti. L’impresa era molto difficile già alla vigilia e non si può rimproverare nulla agli uomini di Gattuso che hanno lottato fino all’ultimo contro un Barcellona e un Messi in formato Champions League.

NOTIZIE PER TE

Atletico Madrid, Simeone: “Suarez giocherà contro il Granada”

Diego Simeone, allenatore dell'Atletico Madrid prossimo all'esordio nella Liga 2020-2021, ha commentato così in conferenza stampa l'acquisto di Luis Suarez: "Il suo arrivo ci fa crescere da tutti i...

UFFICIALE: Napoli-Genoa rinviata alle 18:00 di domani

La positività di Mattia Perin al Covid-19 ha creato problemi di organizzazione a tutta la squadra del Genoa, costretta ad aspettare i risultati dei tamponi effettuati oggi dopo la...

Torino, Torreira si avvicina: l’Arsenal lo cede ai granata?

Ultime ore di mercato riferite all'operazione Torreira al Torino. Secondo quanto riportato da Tuttosport, l'ex centrocampista della Sampdoria, conteso anche dall'Atletico Madrid, potrebbe arrivare ai granata, con l'Arsenal che...

Calciomercato Roma, dalla Spagna: “Dzeko offerto al Barcellona”

Indiscrezione che arriverebbe dalla Spagna e che parlerebbe di un possibile affare Dzeko con il Barcellona. Il centravanti e capitano della Roma, si legge attraverso le parole di Mundo...

Calciomercato Spezia, super colpo in attacco: ecco Fernando Llorente

Lo Spezia adesso ci crede e vuole mettere a segno un grandissimo colpo di calciomercato. L'obiettivo è quello di non snaturarsi, continuare a giocare come fatto in Serie B ma l'inserimento...

Calciomercato Napoli, mancano pretendenti: quale il futuro di Koulibaly?

Sembrava una cosa fatta. Pronta per essere consumata e messa sul tavolo ma alla fine, in questo stranissimo calciomercato, nulla è finito come sembrava potesse finire. E il fatto...

LE ULTIME