Un match a dir poco caotico quello tra Islanda ed Inghilterra valevole per la prima giornata di Nations League. I Leoni si mettono in tasca una vittoria fondamentale grazie al rigore all’89’ di Raheem Sterling, conquistato dallo stesso giocatore del City dopo che un suo tiro è stato “parato” da Ingason. L’Inghilterra, che giocava anche in 10 vista l’espulsione del sempre vivace Walker, ha dovuto anche subire un ulteriore spavento. Infatti, a partita ormai finita, si è vista fischiare un rigore contro per fallo di Joe Gomez. Dal dischetto Bjarnason (che in Italia conosciamo molto bene) manda fuori e condanna i suoi ad una sconfitta probabilmente immeritata. Una vittoria che ripaga, anche se poco, l’eliminazione di Euro 2016, quando la Cenerentola islandese batté la corazzata britannica.

Sterling, l'attaccante dell'Inghilterra autore di una splendida prestazione
Sterling, l’attaccante dell’Inghilterra autore di una splendida prestazione

Inghilterra, contro la Danimarca servirà altro

Un’Inghilterra a dir poco arrugginita si è trovata di fronte un’Islanda come al solito agonisticamente cattiva e ben organizzata in campo ma la dea Fortuna ha voluto aiutare gli uomini di Gareth Southgate,che può ritenersi soddisfatto più del risultato che della prestazione. La gara ha visto anche il debutto dei due gioiellini di Manchester: Greenwood dello United e Foden del City. Ora c’è la Danimarca di Eriksen da affrontare in una gara dove gli inglesi dovranno dimostrare sicuramente di più contro una squadra dal tasso tecnico sicuramente differente rispetto agli islandesi, che proseguono la loro striscia di sconfitte nella nuova competizione internazionale.