Calcio Serie A Fiorentina-Cagliari, Chiesa VS Simeone: è la sfida dei figli d'arte

Fiorentina-Cagliari, Chiesa VS Simeone: è la sfida dei figli d’arte

Fiorentina e Cagliari si sfideranno domani alle 19:30 al Franchi per i tre punti. I rossoblù vengono da una sconfitta contro la Dea in cui hanno dimostrato di che pasta sono fatti mentre la Fiorentina ha preso una boccata d'aria contro l'ultimo match con il Parma. Una sfida che si preannuncia avvincente per gli obiettivi delle due squadre. Sul fronte offensivo in campo i figli d'arte Chiesa e Simeone

Fiorentina e Cagliari si sfidano domani alle 19:30 all’Artemio Franchi nella gara valida per la 31esima giornata di Serie A. Le due squadre hanno scarse ambizioni di classifica, ma i due tecnici Beppe Iachini e Walter Zenga, entrambi chiamati a risollevare le sorti di una stagione, si giocano molto in questo finale di campionato. In palio c’è la riconferma sulle panchine dei due club anche per la prossima stagione.

Fiorentina, il Franchi è un tabù. Zenga vuole riscattare la sconfitta con la Dea

Walter Zenga
Walter Zenga, allenatore del Cagliari

La Fiorentina, con la vittoria del Tardini contro il Parma grazie ai due rigori di Pulgar, ha trovato la prima vittoria dopo lo stop causato dalla pandemia. I Viola si trovano ora in tredicesima posizione, a quota 34 punti, lontani sia dalla zona retrocessione che dalla zona Europa League. Gli uomini di Iachini non vincono al Franchi in Serie A dallo scorso 12 gennaio, con la vittoria sulla Spal. Da quel momento in poi, sono arrivati 3 pareggi e 2 K.O: troppo poco per una squadra così blasonata, piena di talenti come Franck Ribery, Federico Chiesa e Gaetano Castrovilli.

La gara d’andata era terminata con un pirotecnico 5-2 per il Cagliari. Quel giorno sulla panchina rossoblù sedeva Rolando Maran, che dopo una serie di risultati negativi, è stato esonerato e ha lasciato il posto a Walter Zenga. Da quando è arrivato sulla panchina del Cagliari, l’Uomo Ragno ha collezionato 2 vittorie, 1 pareggio e 2 sconfitte. L’ultima – non senza rimpianti – contro l’Atalanta di Gasperini, grazie al rigore di Muriel. Il club del presidente Giulini vuole terminare al meglio la stagione del centenario ma i 9 punti che dividono i sardi dal Napoli – attualmente sesto – sono un gap non indifferente a solo 8 giornate dal termine e con altri 4 club che combattono per un posto in Europa.

Fiorentina-Cagliari, le probabili formazioni: Ribery riposa, Cutrone scalpita, Joao Pedro-Simeone coppia d’oro

Chiesa e Ribery
Federico Chiesa e Ribery, giocatori della Fiorentina – Photo by @imagephotoagency

La vittoria di Parma è stata una boccata d’aria per la Fiorentina: per tutti, tranne che per Franck Ribery. Il francese, infatti, ha dovuto lasciare il campo per un infortunio alla caviglia: niente di grave, per fortuna, se non fosse che i ladri hanno svaligiato casa sua mentre era in trasferta. Il suo sfogo successivo ha creato più di qualche polemica: pertanto Iachini potrebbe lasciarlo in panchina, a vantaggio della coppia ChiesaCutrone, con quest’ultimo in ballottaggio con Vlahovic, che torna dopo due turni di stop. Squalificato capitan Pezzella, in difesa spazio al brasiliano Igor, che si gioca il posto con Martin Caceres. A centrocampo confermato Pulgar, mentre tra i pali il ritorno di Dragowski insidia Terracciano.

LA PROBABILE FORMAZIONE DELLA FIORENTINA (3-5-2): Dragowski; Milenkovic, Ceccherini, Igor; Lirola, Duncan, Pulgar, Castrovilli, Dalbert; Chiesa, Cutrone. Allenatore: Iachini

Simeone
Giovanni Simeone, attaccante del Cagliari

Sulla sponda opposta, Walter Zenga deve fare i conti con squalifiche e infortuni: assente il giovane Andrea Carboni, espulso contro l’Atalanta, non ci saranno Ceppitelli, Luca Pellegrini, Oliva, Pereiro e il lungodegente Pavoletti. In attacco, accanto a Joao Pedro – protagonista con 17 gol in questa Serie A – sarà confermato il grande ex Giovanni Simeone, in una sfida tra figli d’arte con Federico Chiesa. Il Cholito è in stato di grazia: 4 gol nelle ultime 5 gare e un’autentica perla annullata per un dubbio fallo di mano contro la Dea. In mediana Radja Nainggolan appare tornato in forma e dovrebbe affiancare l’uruguaiano Naithan Nandez e Marko Rog, insidiato da Ionita. Modulo speculare per Zenga: in difesa l’ex Liverpool Klavan è candidato a una maglia da titolare al fianco di Pisacane e Walukiewicz.

LA PROBABILE FORMAZIONE DEL CAGLIARI (3-5-2): Cragno; Walukiewicz, Pisacane, Klavan; Mattiello, Nandez, Nainggolan, Rog, Lykogiannis; Joao Pedro, Simeone. Allenatore: Zenga.

ULTIME NOTIZIE

LE PIU' LETTE

Calciomercato Milan, sgarbo all’Inter: Maldini studia un colpo da sogno

NEWS CALCIOMERCATO MILAN - Il calciomercato del Milan è in procinto di decollare definitivamente, per regalare al tecnico Pioli una squadra competitiva. La Champions League sarà il target minimo...

I nostri consigli ONLINE GRATIS!

Seguici sul nostro canale Telegram, clicca qui