Calcio Serie A Juventus-Roma, testa in Europa: partita utile solo per Ronaldo

Juventus-Roma, testa in Europa: partita utile solo per Ronaldo

Un peso, un ostacolo inutile che tutti, ma proprio tutti, avrebbero voluto evitare. Juventus-Roma è una gara che conta poco, per non dire nulla, è una partita che va giocata per l'onere del calendario e nulla di più. Senza pubblico questa sfida, una classica del nostro calcio, non sarà riempita neanche della rivalità sportiva che ha sempre alimentato questi appuntamenti. La testa è già all'Europa e il riposo è sacro per tutti. Gli spunti e i duelli personali, però, non mancano.

Juventus Roma hanno ottenuto e blindato quello che ci si aspettava dalle loro stagioni e oggi, come confermato dagli stessi tecnici, scenderanno in campo le riserve. Non serve rischiare per nessuna delle due formazioni visti i rispettivi impegni europei che saranno tutt’altro che agevoli. La Juventus contro il Lione sarà chiamata all’impresa. Rimontare l’1-0 francese sarà difficile ma i bianconeri non hanno intenzione di abbandonare il sogno europeo così facilmente. La provocazione di Maurizio Sarri probabilmente non sarà seguita da azioni e da formazioni vere e proprie ma, se le motivazioni contano, questa gara vale meno di zero.

Questo, probabilmente, è lo stesso identico pensiero che accompagna la Roma dal post-gara contro il Torino. La partita contro la Juventus è un disturbo, un ostacolo da aggirare per evitare di cadere in un qualsivoglia intoppo che possa compromettere il match contro il Siviglia di giovedì sera. L’Europa è il primo obiettivo di entrambe, questa gara è solo un sporco lavoro ma “qualcuno deve pur farlo”. Si dice così, giusto?

Juventus-Roma, Ronaldo-Zaniolo è l’unica vera sfida

Nicolò Zaniolo, centrocampista della Roma
Nicolò Zaniolo, centrocampista della Roma

Non è un sfida diretta perché nessuno dei due ha obiettivi comuni ma il duello di questa gara è certamente rappresentato da questi due giocatori. Tutti ricorderanno la carezza che Ronaldo ha dedicato a Zaniolo negli attimi immediatamente successivi all’infortunio. Il crack del 22 romanista è stato l’inizio del disastro tecnico. Da lì in poi la Roma ha perso, ha incassato e non ha più saputo reagire. Il distacco accumulato nella regular season, però, ha fatto sì che l’Europa venisse raggiunta.

Poi c’è Ronaldo e, quindi, c’è anche Ciro Immobile. Cinque gol di distanza sono tanti ma Ronaldo non vuole mollare e, se giocherà, farà di tutto per cercare di insidiare l’attaccante biancoceleste. La scarpa d’oro è uno dei pochi trofei che mancano al lusitano ed è proprio per questo che non ci si può arrendere a priori, specie se ti chiami Cristiano Ronaldo. La sfida di Ronaldo e il ritorno di Zaniolo da titolare contro la Juventus un girone dopo la rottura del legamento crociato, sono le uniche cose che possono interessare di una partita scomoda per tutti.

ULTIME NOTIZIE

LE PIU' LETTE

Calciomercato Juventus, Sarri in bilico: ecco la scelta di Agnelli

NEWS CALCIOMERCATO JUVENTUS - La Juventus ha vinto il nono Scudetto consecutivo, concludendo il campionato con un punto di vantaggio sull'Inter. Per Maurizio Sarri si tratta del...

I nostri consigli ONLINE GRATIS!

Seguici sul nostro canale Telegram, clicca qui