SERIE A

News e Calciomercato

Lazio-Inter 2-1, Milinkovic-Savic abbatte l’Inter e adesso vola davvero

Era una partita importantissima per la lotta Scudetto. Entrambe le squadre avevano bisogno di vincere lo scontro diretto ed ottenere i 3 punti per mettere il fiato sul collo alla Juventus. A trionfare è stata la Lazio, grazie ai gol di Ciro Immobile e Sergej Milinkovic-Savic

Nella grande notte dello stadio Olimpico di Roma va in scena LazioInter, big match della 24° giornata di Serie A. Una gara in cui alla fine non sarà di certo lo spettacolo a trionfare ma la voglia e la grinta degli uomini di Inzaghi, bravi a costruire una rimonta che di certo non verrà dimenticata.

Immobile
Ciro Immobile, in gol contro l’Inter allo stadio Olimpico

Più che una partita di calcio, quella di stasera è sembrata una gara di scacchi. Le due squadre si sono studiate nell’ultima settimana ed in campo si sono ritrovate allo stesso livello, incapaci di primeggiare l’una sull’altra. Tutto questo forse è dipeso dal livello equivalente dei ventidue uomini schierati in campo, ma anche la paura di perdere punti importanti in questa sfida ha di certo giocato a sfavore del bel gioco, soprattutto nella prima frazione di gara. Nel finale poi è stato un episodio a mischiare le pedine sul tavolo, con un errore di Strakosha che ha praticamente servito Young al centro dell’area di rigore. L’inglese calcia al volo in modo perfetto e porta avanti i nerazzurri. Alla fine del primo tempo l’Inter va al riposo in vantaggio.

Lazio-Inter, gli episodi decidono il match: ai nerazzurri manca Handanovic

Nella ripresa i biancocelesti scendononin campo con una cattiveria diversa, stile Atalanta per intenderci, ed i risultati si vedono fin da subito. A favorire il recupero della squadra di Inzaghi l’incomprensione tra i due nerazzurri Skriniar e Padelli, che offrono un pallone d’oro a Immobile travolto poi da De Vrij poco prima di calciare. L’arbitro non ha dubbi e concede il penalty.

Ciro Immobile
Ciro Immobile, attaccante della Lazio

Rigore realizzato in maniera esemplare dal bomber napoletano, bravo a rimettere subito le cose a posto. Poco dopo Milinkovic-Savic chiude la rimonta laziale e sugli sviluppi di un corner, sempre con la complicità di Padelli, poco reattivo sul tiro del serbo, riesce ad infilare per la seconda volta la difesa nerazzurra portando la Lazio in vantaggio. Una rete che fa letteralmente esplodere un Olimpico, oggi da tutto esaurito. Nel finale l’Inter prova a reagire con la grinta degli uomini in campo, ricordando la rimonta di 7 giorni fa, ma il muro laziale, che non è di certo quello rossonero, non permette azioni davvero pericolose agli uomini allenati da Antonio Conte che devono arrendersi alla voglia degli interpreti biancocelesti. Scacco matto, il finale fa esplodere l’Olimpico che puo’ festeggiare la nuova grande impresa degli uomini di Inzaghi che adesso si portano al secondo posto in classifica, con la Juventus lontana solamente un punto. Per l’Inter, al contrario, il rammarico di aver sprecato l’occasione dopo la bella prova della scorsa settimana.