SERIE A

News e Calciomercato
mercoledì, 3 Giugno 2020 - 17:57
Calcio Serie A Sassuolo-Brescia 3-0: De Zerbi fa festa. Per Lopez è notte fonda

Sassuolo-Brescia 3-0: De Zerbi fa festa. Per Lopez è notte fonda

Al Mapei Stadium va in scena l'ultimo recupero della venticinquesima giornata di campionato. Sassuolo e Brescia si sfidano a porte chiuse in quella che probabilmente potrebbe anche essere la gara conclusiva della stagione. A trionfare sono i neroverdi di De Zerbi. Per i lombardi di Lopez ancora una gara disastrosa. Balotelli parte bene poi si spegne

Quella tra Sassuolo e Brescia potrebbe essere verosimilmente l’ultima gara di questo malconcio campionato di Serie A 2019/20. Gli uomini di Lopez e De Zerbi scendono in campo in un Mapei Stadium deserto con gli animi pesanti, reduci da un avvicinamento non proprio semplice al match che li vede protagonisti. Al termine saranno i padroni di casa a lasciare l’impianto sportivo con i tre punti e la consapevolezza che, con una gestione più accorta, avrebbero potuto meritare ben altra classifica. Il Brescia rimane desolatamente ultimo con la peggiore difesa del campionato e il terzo attacco per numero di gol segnati.

Sassuolo-Brescia: padroni di casa in forcing ma i lombardi rispondono colpo su colpo

La gara inizia al piccolo trotto per entrambe le squadre nonostante le statistiche indichino un netto predominio dei padroni di casa nel controllo del gioco e nella ricerca del gol. Mario Balotelli sente la pressione di un ultimo posto che condanna inesorabilmente i suoi all’onta della B e già nei primi secondi del match mostra tutta la sua irrequietezza con un paio di interventi piuttosto ruvidi sugli avversari. La prima occasione arriva al nono minuto con una conclusione non proprio imprevedibile di Djuric. Sessanta secondi e il Brescia risponde all’offensiva con Bisoli da fuori area. Consigli è sicuro nella presa e il tutto si risolve in un nulla di fatto. La gara è godibile con Berardi e Boga attivissimi sulla trequarti e Caputo sempre pronto ad approfittare di eventuali dormite delle ex “Rondinelle“, diventate ora “Leoni“.

Al 27′ una noia muscolare colpisce Berardi che rientrerà 3 minuti più tardi dopo l’intervento dei sanitari, ma che lo costringerà a lasciare il campo poco dopo sostituito da Defrel. Balotelli sembra il più in palla dei suoi così al 35′ aggancia ottimamente la palla al limite dell’area di rigore neroverde e lascia partire un missile diretto all’angolo in basso a destra della porta. Consigli si supera e sventa la minaccia. Il portiere sarà di lì a poco ancora chiamato agli straordinari ripetendosi su una fantastica conclusione di testa di Zmrhal. La pressione del brescia aumenta e la retroguardia del Sassuolo vacilla pericolosamente. Come nelle migliori trame nel momento migliore dei lombardi arriva, come una doccia fredda il vantaggio del Sassuolo. A pensarci è Caputo che, a pochi secondi dalla fine del primo tempo di gioco, raccoglie il suggerimento di Defrel e scarica il pallone in porta alle spalle dell’incolpevole Joronen. Bella l’esultanza del pugliese che in favore di telecamera mostra un foglio recante la scritta: “Andrà tutto bene. Restate a casa“.

Ciccio Caputo
Ciccio Caputo, attaccante del Sassuolo

Sassuolo-Brescia: nella ripresa la banda di De Zerbi dilaga con Caputo e Boga

Pronti via e dopo qualche minuti del secondo tempo è Filippo Romagna a sovrastare tutti sugli sviluppi di un calcio d’angolo. L’incornata è potente ma si stampa violentemente contro la traversa. Joronen tira un sospiro di sollievo lungo un secolo ma non è finita per il portiere finlandese che, dopo poco, deve volare all’incrocio dei pali per negare il gol ad un pimpante Manuel Locatelli da calcio di punizione. Il gol è nell’aria e infatti al quarto d’ora, ancora Caputo firma la doppietta personale per i suoi. De Zerbi applaude da bordo campo mentre per Lopez sembra notte fonda. Sei minuti più tardi, ancora Caputo si ripresenta da solo davanti a Joronen: la tripletta sfuma di un soffio. La gara diventa un vero e proprio assedio quando due minuti più tardi è Boga a scagliare un bolide dalla distanza. Il pallone coccia contro il palo termina fuori la sua corsa. Nonostante il doppio vantaggio la sfortuna si accanisce contro i padroni di casa che al 72esimo perdono anche Romagna a seguito di un brutto contrasto di gioco. Al suo posto entra Marlon.

Il terzo gol premia la caparbietà di Boga che partendo dal centrocampo porta il pallone fino nell’area di rigore avversaria e batte Joronen in uscita. Prima della ripresa del gioco finisce la gara di Balotelli. Altra gara sottotono e lontano dalla sufficienza per Super Mario. Il Sassuolo continua ad attaccare e Boga sfiora in più di un’occasione la seconda gioia personale. La gara termina senza ulteriori scossoni. Il Sassuolo si erge all’undicesimo posto scavalcando il Cagliari. Per il Brescia questa è l’ennesima conferma di una stagione che finirà con la relegazione dei lombardi nella serie cadetta.

LEGGI ANCHE

Calciomercato Atalanta, Pasalic fino al 2024 ma niente “sconti”

Mario Pasalic è pronto a legarsi all'Atalanta. Dopo l'arrivo nel 2018, il croato verrà riscattato dal Chelsea, attuale proprietario del cartellino....

LA PRIMA PAGINA

ULTIME NOTIZIE

Calciomercato Atalanta, Pasalic fino al 2024 ma niente “sconti”

Mario Pasalic è pronto a legarsi all'Atalanta. Dopo l'arrivo nel 2018, il croato verrà riscattato dal Chelsea, attuale proprietario del cartellino....

Napoli, triangolo di mercato per Milik

Arkadiusz Milik non rinnoverà con il Napoli e molto probabilmente verrà ceduto. Ecco allora sfilare le pretendenti, che giudicano...
Feedelissimo – sito che pubblicizza gratuitamente i nostri contenuti.

Seguici su Facebook

Aiutaci a crescere!