Calcio Serie A Serie A, da Koulibaly a Smalling: quando il difensore vale come un...

Serie A, da Koulibaly a Smalling: quando il difensore vale come un bomber

In Serie A il ruolo del difensore centrale ha da sempre la sua massima espressione. Un'attenzione contagiosa, che coinvolge anche club dall'estero, e certifica il peso della fase difensiva nel nostro campionato: ecco tutti i nomi in ballo nel gigantesco calderone del calciomercato

Parola d’ordine: non prenderle. Questo è uno degli slogan che ci vengono in mente se pensiamo alla storia, recente e passata, della Serie A e del calcio italiano. Il campionato più tattico in assoluto ha da sempre esaltato il ruolo del difensore centrale, sebbene i numeri di questa – pazza – stagione appena terminata dicano il contrario. Non sarà di certo qualche marcatura in più, però, a vanificare anni e anni di attenzioni sulla fase difensiva e, di conseguenza, chi la interpreta.

In aggiunta, va detto come la nostra Serie A abbia funzionato quasi da locomotiva per il calciomercato faraonico dei difensori centrali. Prima dell’acquista di De Ligt da parte della Juventus per 75 milioni di euro, l’unico a meritarsi tale cifra è stato Virgil Van Dijk nel passaggio dal Southampton al Liverpool. Certo, appaiono cifre esorbitanti per chi deve “limitarsi” a non far segnare il bomber di turno. Tuttavia, se difendere è un arte, allora la Serie A rimane una delle accademie più prestigiose, come dimostrano tutte le trattative in corso.

Serie A, da Napoli a Milano: la rincorsa alla vetta passa dalla difesa

Calciomercato Napoli e Juventus, Koulibaly-Ronaldo sarà addio
Cristiano Ronaldo e Kalidou Koulibaly, attaccante e difensore della Juventus

Facile attribuire ad una squadra che ambisce a vincere il nome del fortissimo attaccante di turno. Meno diffuso, invece, il pensiero per cui un difensore possa avere lo stesso peso specifico. Eppure in casa Napoli Kalidou Koulibaly l’ha dimostrato, tanto da meritarsi un’offerta di ben 65 milioni di euro dal Manchester City.

Secondo La Gazzetta dello Sport, la trattativa è per il momento solo congelata, visto che De Laurentiis avrebbe individuato in Gabriel del Lille l’alternativa giusta. Il campo confermerà le sensazioni partenopee? Sarà soltanto una futura plusvalenza? Si vedrà.

Fiorentina, Commisso blinda Milenkovic
Nikola Milenkovic, difensore della Fiorentina

Ciò che è certo, invece, è che dalle parti di Milano – terra di Baresi e Maldini, o se preferite FacchettiSamuel – sembrano essersi stancati di osservare sempre la stessa formazione sollevare il trofeo della Serie A a fine stagione. Situazioni diverse per Milan ed Inter, ma un tratto comune in queste ore di calciomercato: la caccia a Nikola Milenkovic, difensore della Fiorentina. Profilo interessante, che appare il primissimo sulla lista del Paolo Maldini dirigente che, in teoria, in quel ruolo dovrebbe avere un occhio tutto sommato allenato per scrutare il talento.

In casa nerazzurra, invece, si sondano anche piste alternative, una su tutte Chris Smalling. L’ormai ex Roma resterebbe volentieri in Serie A ed i 70 milioni di valore relativi allo Skriniar edizione 2018/19 hanno subito una notevole flessione. Proprio per questo motivo, lo slovacco sarebbe un’ottima pedina di scambio. Marotta, in parallelo, lavora anche per un altro nome, sebbene sia in buona compagnia.

Serie A, Lazio formato Champions: mentre la Juventus attende

Inter, si avvicina Kumbulla
Marash Kumbulla, difensore dell’Hellas Verona

La Lazio, appena tornata in Champions League, si è progressivamente portata in vantaggio nella corte spietata a Kumbulla, seguito sì dall’Inter ma ingolosito dalla proposta biancoceleste. Per il difensore del Verona si prospetta un ruolo più centrale nel progetto di Inzaghi, che potrebbe assicurarselo per 20 milioni + Djavan Anderson, sempre secondo la rosea.

In casa Juventus, invece, sembra esserci un mare piuttosto tranquillo. Paradossale, considerata la rivoluzione in atto alla Continassa, ma evidentemente essa riguarda marginalmente il centro della difesa. O, per meglio dire, lo riguarda soltanto in uscita. De Ligt-Demiral sono intoccabili, rappresentano la coppia del futuro e a timide voci su un interessamento della Roma per Bonucci, sono seguite quelle più forti relative a Christian Romero. Il centrale, di rientro dal prestito al Genoa, potrebbe essere utilizzato come pedina di scambio. Questo perché, ormai, quel ruolo ha pareggiato tutti gli altri per importanza e, tutto sommato, in un calcio in continua evoluzione, esso rappresenta un vero e proprio punto di forza.

NOTIZIE PER TE

Lione, Aouar: accordo raggiunto con l’Arsenal

Il centrocampista francese Houssem Aouar starebbe pensando di lasciare l'Olympique Lione. Secondo quanto riportato dal canale televisivo francese Telefoot, Aouar avrebbe due preferenze, il Barcellona e la Juventus, ma...

Caos Diawara, adesso è UFFICIALE: La Roma perde 3-0 a tavolino

Adesso è ufficiale: la Roma perde 3-0 a tavolino contro il Verona dopo la svista, chiamiamola così, legata all'inclusione di Amadou Diawara nella lista degli under 22 giallorossi nonostante...

Serie A, Spadafora chiarisce: “Lavoriamo per riaprire gradualmente gli stadi”

Nel corso dell'audizione presso la commissione cultura della Camera, il Ministro dello Sport Vincenzo Spadafora, ha parlato della possibile riapertura degli stadi, spiegando: "Ad oggi non possiamo superare la...

Juventus-Sampdoria 3-0, esordio vincente per Pirlo: brillano Kulusevski e Ronaldo

Juventus-Sampdoria chiude la prima domenica calcistica di Serie A. I campioni d'Italia, guidati dal nuovo tecnico Andrea Pirlo, sfidano i blucerchiati dell'esperto Claudio Ranieri. Tanta curiosità per la nuova Juventus targata Andrea Pirlo. Le novità sono...

LE ULTIME