lunedì, 13 Luglio 2020 - 11:07
Calcio Serie A Serie A, Juventus e Lazio la sfida è a distanza: Torino e...

DIRETTORE RESPONSABILE MAURO PACETTI

SERIE A

News e Calciomercato

Serie A, Juventus e Lazio la sfida è a distanza: Torino e Genoa arbitri della disputa

Grazie al mini torneo in corso, si torna a respirare l'aria di match importanti al martedì notte. Questa sera, Lazio e Juventus continueranno a distanza il loro testa a testa. Torino e Genoa lottano per non retrocedere e non faranno da semplici spettatori. Il countdown è cominciato, sarà un martedì sera con i fuochi d'artificio

L’elettricità nell’aria, l’impazienza di scendere in campo e l’ansia per il risultato. Certe emozioni, se provate al martedì mattina, di solito corrispondono alla vigilia di una notte di Champions League. La ripartenza della Serie A, invece, regala ad appassionati e tifosi un nuovo ritmo, insolito per chi è meno abituato alle serate europee; anche questa può essere un’incognita. Questa sera, Juventus e Lazio si giocano una buona fetta di campionato. La sfida a distanza – che vedrà Genoa e Torino come comprimarie che aspirano al ruolo di protagoniste – è sicuramente importante ma non ancora determinante, i punti in palio saranno ancora molti.

La squadra di Inzaghi si approccia alla sfida di stasera con qualche problema di formazione. Marusic e Cataldi siederanno in panchina in condizione non ottimale. Rientrano, invece, Radu e Correa che daranno il cambio a Bastos e Caicedo. Queste prime giornate di campionato stanno sottolineando la ristrettezza della rosa laziale. Il tecnico biancoceleste è impossibilitato a turnare i calciatori e questa sera – causa squalifica – non potrà sostenere la squadra da bordocampo. Maurizio Sarri potrebbe decidere di rinunciare a Pjanic nel match contro il Genoa. Il bosniaco è stato protagonista di un turbinio di emozioni a causa della finalizzazione della trattativa che ha portato allo scambio con Arthur. Se così fosse, le soluzioni in mediana non mancherebbero e a giocare da regista potrebbe essere Bentancur.

Serie A, Lazio costretta a vincere: perdere terreno può essere fatale

La squadra che ha più da perdere è sicuramente la Lazio. In caso di passo falso con il Torino, i ragazzi guidati da Inzaghi subirebbero un forte contraccolpo psicologico, probabilmente ancora più forte di quello in classifica. Ironia della sorte, a tentare lo sgambetto sarà la squadra che all’ombra della Mole contende il primato in città alla Juventus. Al di là di questo, però, il Toro non può fare calcoli: la zona retrocessione si trova a pochi punti di distanza e il calendario granata non è dei più semplici.

Milinkovic-Savic
Milinkovic-Savic, centrocampista della Lazio @Imagephotoagency

I bianconeri, invece, affronteranno il Genoa che negli ultimi anni si è più volte confermato vera e propria bestia nera. Il canovaccio dell’incontro è facilmente prevedibile: il tecnico del Genoa Davide Nicola chiederà ai suoi di stringere le maglie e portare alle estreme conseguenze i problemi di manovra offensiva della Juventus per poi ripartire e far male in contropiede. Non un match semplice, quindi, come la classifica potrebbe far pensare. Quali che siano i risultati, al termine delle due partite, sarà ancora troppo presto per enunciare verdetti. Certamente, se la Juventus dovesse allungare, questo potrebbe essere lo strappo definitivo e sarebbe proibitivo andare a riprenderla. Questa sera, la Lazio deve dimostrare quella fame e quella determinazione che ha mostrato durante la prima parte di stagione e anche durante il lockdown, attraverso diverse dichiarazioni dei propri dirigenti.

LEGGI ANCHE

I nostri consigli ONLINE GRATIS!

Seguici sul nostro canale Telegram, clicca qui