sabato, 4 Luglio 2020 - 23:07
Calcio Serie A Serie A, lotta salvezza: sette squadre si giocano una stagione

DIRETTORE RESPONSABILE MAURO PACETTI

SERIE A

News e Calciomercato

Serie A, lotta salvezza: sette squadre si giocano una stagione

Scontri salvezza e permanenza in Serie A. Spal, Brescia e Lecce al momento sono le ultime tre della classifica; Sampdoria e Genoa hanno un solo punto di vantaggio sui salentini; Udinese e Torino leggermente staccate, ma dovranno lottare fino al termine della stagione. Gli scontri diretti saranno fondamentali: la lotta per non retrocedere comincia ora

Se nella parte alta della classifica trionfano tutte, valgono discorsi completamente differenti per le squadre a rischio retrocessione. Spal che perde 3 a 1 a Napoli, Lecce travolto dalla Juventus, Brescia e Genoa che prendono un punto a testa. E ancora, Sampdoria che perde in rimonta contro la Roma, Udinese sconfitto in casa per mano dell‘Atalanta e Torino che perde, rimonta e subisce il “colpo di grazia” finale contro il Cagliari.

Le squadre maggiormente a rischio sono Spal e Brescia con 18 punti in classifica. Subito dopo troviamo cinque squadre in 6 punti. Lecce che dopo la ripresa sembra aver perso lo smalto avuto durante la stagione, Genoa e Sampdoria che non convincono, Udinese e Torino pericolosamente in bilico. Gli scontri diretti tra le squadre coinvolte nelle zone pericolose, saranno decisive per non patire l’incubo della Serie B.

Serie A, Spal, Brescia e Lecce: dura lotta per restare a galla

Brescia, il club vuole blindare il baby Torregrossa
Ernesto Torregrossa, attaccante del Brescia

Al momento le tre squadre che rischiano di più sono Spal, Brescia e Lecce. La squadra allenata da Gigi Di Biagio ha perso le ultime due partite contro Cagliari e Napoli. La buona prestazione contro i sardi, non è stata replicata nella partita del San Paolo. Ora i ferraresi rischiano grosso: nelle prossime due partite affronteranno Milan e Sampdoria. Due vittorie spingerebbero Petagna e compagni verso il terzultimo posto. Le speranze di permanenza in Serie A continuano, ma tutto dipenderà dai risultati delle avversarie.

Il Brescia di Diego Lopez ha portato a casa 2 punti nelle ultime due partite contro Fiorentina e Genoa. Ma le questioni extra-campo potrebbero condizionare l’ambiente: la situazione Balotelli e l’infortunio di Tonali non giovano alle Rondinelle. La squadra di Massimo Cellino, però, al contrario di Spal e Lecce è l’unica ad aver ottenuto punti. Nelle prossime partite dovrà sfidare Inter e Verona, partite molte difficili sulla carta. Momento di forma pessimo per la squadra di Liverani, che nelle due partite post lockdown ha subito 8 goal tra Milan e Juventus. Una ripresa tutt’altro che agevole per i salentini, soprattutto per forza, momento di forma e mentalità delle avversarie. Nonostante le due sconfitte, il Lecce rimane in scia delle squadre che lo precedono in classifica. Mancosu e compagni sono a -6 dal Torino. I prossimi impegni saranno contro Sampdoria e Sassuolo.

Serie A, Genoa e Sampdoria: risultati deludenti e prestazioni sottotono

Claudio ranieri
Claudio Ranieri, tecnico della Sampdoria

Le squadre che al momento sono fuori dalla cosiddetta “zona calda” sono Genoa, Sampdoria, Udinese e Torino. Le due squadre di Genova sono appaiate in classifica sono 26 i punti, a +1 sul Lecce terzultimo. I risultati, però, non arrivano. Tre sconfitte in tre partite per i blucerchiati di Claudio Ranieri, rispettivamente contro Inter, Roma e Bologna. Le prestazione non sono state deludenti, ma il calo fisico, la scarsa concentrazione e l’assenza di Quagliarella sono costate caro ai Doriani. Nei prossimi impegni due scontri diretti contro Lecce fuori casa e Spal tra le mura amiche. Due vittorie sarebbero fondamentali per allontanare la Serie B.

Anche in casa Genoa si respira una brutta aria. I rossoblù hanno pareggiato lo scontro diretto contro il Brescia grazie ai due rigori trasformati da Iago Falque e Pinamonti. Davide Nicola vuole una svolta ed è pronto a cambiare, pur di risollevare le sorti di questo campionato, ma non sarà semplice battere Juventus, Udinese e Napoli, prossime avversarie del Grifone.

Serie A, Udinese e Torino: situazione inaspettata, riscatto necessario

Torino, Zaza in partenza: Bava riprende la caccia
Simone Zaza, attaccante del Torino

Le ultime due squadre in lotta per non retrocedere sono Udinese e Torino, rispettivamente a -3 e -6 dal terzultimo posto in classifica. Nella 27esima giornata si sono affrontante ed ha visto trionfare i granata grazie al goal di Andrea Belotti. I friulani, nella partita disputata ieri, hanno dovuto affrontare uno degli avversari più difficili: l’Atalanta di Gian Piero Gasperini. Nonostante la sconfitta per 3 a 2, gli uomini di Gotti hanno fatto una buona partita e la doppietta di Kevin Lasagna fa ben sperare. Roma e Genoa le prossime avversarie dei bianconeri.

Un pareggio, una vittoria e una sconfitta per i ragazzi allenati da Moreno Longo. Unica squadra ad aver conquistato 3 punti in queste partite post-emergenza. La sconfitta contro il Cagliari non preoccupa, soprattutto per la reazione di tutta la squadra, che si è dimostrata capace di rimontare due reti, prima che la stanchezza prendesse il sopravvento. Uno dei giocatori più in forma nel Toro è il Gallo Belotti, 2 goal nelle ultime 3, che dovrà trascinare i suoi compagni verso la permanenza in Serie A. Dieci partite, dieci finali, che valgono una stagione intera.

TUTTE LE NOTIZIE DI

LEGGI ANCHE

I nostri consigli ONLINE GRATIS!

Seguici sul nostro canale Telegram, clicca qui