giovedì, 2 Luglio 2020 - 08:45
Calcio Serie A Serie A, tre punti per Juventus e Lazio: Sarri esulta, Inzaghi è...

DIRETTORE RESPONSABILE MAURO PACETTI

SERIE A

News e Calciomercato

Serie A, tre punti per Juventus e Lazio: Sarri esulta, Inzaghi è preoccupato

La serata di ieri ha regalato molti gol e le conferme che un pò tutti cercavano: Juve e Lazio vincono, continuando la corsa per il tricolore. La squadra di Inzaghi, nonostante la condizione fisica non eccellente, riesce a battere in rimonta un Toro troppo spento e privo di idee. Nel frattempo, Sarri si gode una partita all'insegna della perfezione contro un Genoa a rischio retrocessione

Un martedì sera senza sconvolgimenti ma con molti spunti di discussione. La ventinovesima giornata di Serie A si è aperta con le pretendenti al titolo impegnate a sfidare due squadre in piena lotta per la salvezza. Dal punto di vista del risultato non ci sono state grosse sorprese: Juventus e Lazio hanno conquistato i tre punti. Il testa a testa tra le due è rimandato al prossimo turno quando i bianconeri saranno impegnati nel Derby e i biancocelesti ospiteranno il Milan a Roma. Quello che è interessante da analizzare è come questi tre punti sono arrivati per le due squadre e le impressioni date dal campo.

Quanto visto ieri sera ribalta le sensazioni della prima parte di stagione. La Lazio fatica a trovare la brillantezza mostrata a inizio anno e sembra patire particolarmente la ripartenza del campionato. La Juventus, invece, ha disputato contro il Genoa una delle migliori partite da quando Sarri si è seduto sulla panchina bianconera e sembra aver trovato il giusto compromesso tra il gioco richiesto dal tecnico toscano e le caratteristiche dei singoli.

Lazio sottotono ma vincente contro un Torino irriconoscibile

Simone Inzaghi
Simone Inzaghi, tecnico della Lazio

Il match tra Torino e Lazio ha mostrato plasticamente cosa vuol dire giocare il campionato in piena estate e quali sono le incognite che tutte le squadre incontreranno. La serata umida e afosa del capoluogo piemontese ha bruciato presto le energie dei 22 calciatori in campo che sono stati protagonisti di una partita giocata sotto ritmo e ricca di errori tecnici. Nonostante il vantaggio iniziale, il Torino ha dimostrato di meritare la posizione in classifica che oggi occupa. Si è visto poco del cuore granata e la squadra di Moreno Longo, dopo essere passata avanti, si è chiusa all’indietro dando spazio alla rimonta dei biancocelesti.

Inzaghi può esultare per i tre punti e per non aver perso il contatto con la Juventus in un momento in cui ci sono problemi di ristrettezza della rosa. A parte questo, la Lazio ha giocato ancora una volta a ritmi decisamente più bassi rispetto a quanto ci ha abituato. In ogni caso, la condizione fisica non può che migliorare e in questi frangenti l’obiettivo primario è quello di non lasciare troppi punti per strada.

Juventus in forma smagliante e che gol!

Genoa-Juventus 1-3, Dybala apre, Douglas Costa chiude: Sarri torna a +4 sulla Lazio
Esultanza dei giocatori juventini

A stupire è stata la Juventus. Fin dalle prime battute la squadra di Sarri ha mostrato un’ottima propensione al pressing alto, riuscendo a recuperare diversi palloni nella metà campo del Genoa. Il primo tempo è finito 0 a 0 ma i bianconeri sono arrivati diverse volte a un passo dal fare gol e non si sono limitati – come spesso è successo in questa stagione – a uno sterile possesso palla lontano dall’area avversaria. La prestazione, sicuramente una delle migliori della stagione, è stata coronata da tre reti fantastiche di Dybala, Ronaldo e Douglas Costa. In questo momento, la Juventus appare essere una delle squadre più in forma del campionato – insieme all’Atalanta – e se la condizione fisica non dovesse calare diventerà difficile rosicchiarle punti.

Ad oggi, la Vecchia Signora sembra essere un passo avanti rispetto all’Aquila biancoceleste. Come ripetuto più volte, però, le incognite di questo mini torneo sono raddoppiate rispetto al campionato regolare. Basta un nonnulla per andare in affanno e perdere punti preziosi. L’emozionante testa a testa, quindi, è rimandato a sabato quando entrambe le squadre saranno nuovamente chiamate a rispondere presente.

LEGGI ANCHE

I nostri consigli ONLINE GRATIS!

Seguici sul nostro canale Telegram, clicca qui