LE PIU' LETTE DELLA SETTIMANA

Calciomercato Juventus, Pirlo abbraccia il suo bomber: è fatta per Dzeko

NEWS CALCIOMERCATO JUVENTUS - Il calciomercato della Juventus decolla: dopo i colpi Kulusevski, Arthur e McKennie, il tecnico bianconero Andrea Pirlo nelle prossime ore potrebbe abbracciare il nuovo bomber...

Roma, Carlo Zampa: “Calciomercato di contraddizioni. Milik? Siamo stanchi di essere la seconda scelta”

Il calciomercato tiene banco nell'ambiente Roma, con l'annunciato effetto domino inerente a Milik e Dzeko. Con l'attaccante del Napoli in giallorosso, il capitano finirebbe a titolo definitivo alla Juventus, come attaccante centrale dello scacchiere di Pirlo....

Calciomercato Juventus, scambio col Tottenham: Paratici sacrifica Rabiot

NEWS CALCIOMERCATO JUVENTUS - L'arrivo di Edin Dzeko potrebbe far decollare il calciomercato in entrata della Juventus. Il nuovo tecnico Andrea Pirlo, nonostante abbia deciso di puntare sul gigante...

Calciomercato Inter, conferme dalla Spagna: Suarez in nerazzurro?

NEWS CALCIOMERCATO INTER - Dalle parti di Milano arrivano voci su un possibile colpo di scena, con una notizia che avrebbe del clamoroso se confermata. Nella giornata di oggi, Luis Suarez...

Calciomercato Inter, Bale sblocca Delle Alli: e Eriksen?

Kolarov e Hakimi, oltre alla conferma di Sanchez: per ora l'Inter si è mossa sugli esterni, anche se il serbo potrebbe giocare nella difesa a tre di Antonio Conte....

Calciomercato Juventus, Paratici insiste per Kean: scambio con l’Everton

NEWS CALCIOMERCATO JUVENTUS - La Juventus nelle prossime ore potrebbe abbracciare Edin Dzeko, il bomber tanto richiesto nelle scorse settimane da Andrea Pirlo. Il gigante bosniaco lascerà dunque la...
Calcio Roma Napoli-Roma, Di Francesco: "Kolarov e De Rossi non sono al meglio, Florenzi..."

Napoli-Roma, Di Francesco: “Kolarov e De Rossi non sono al meglio, Florenzi…”

Napoli-Roma, Di Francesco: “Kolarov e De Rossi non sono al meglio, Florenzi…”

Domenica alle ore 20.30 si affronteranno Napoli e Roma. Le due squadre daranno vita ad una bellissima partita valida per la decima giornata di Serie A. Gli azzurri vivono un gran momento dopo il 2-2 in trasferta contro il PSG in Champions League. Anche i giallorossi arrivano da un bel 3-0 europeo contro il CSKA Mosca. Di seguito, ecco le parole di Eusebio Di Francesco alla vigilia.

Napoli-Roma, Di Francesco: “Kolarov e De Rossi non sono al meglio, Florenzi…”

di francesco
Di Francesco, allenatore della Roma

“Il Napoli meritava di vincere in Champions League, ha portato a casa da Parigi un punto importante e ho visto una squadra in ottima condizione. Noi abbiamo fatto un’ottima gara dal punto di vista della mentalità, ci siamo ritrovati. Domani mi aspetto gli stessi atteggiamenti dello scorso anno, per uscire dal San Paolo con un risultato importante serve una grande partita. Abbiamo un avversario forte, con tanti giocatori che si conoscono tra di loro ed elementi come Fabian Ruiz molto interessanti, è cambiato qualcosa nel loro modo di interpretare la gare”.

Sarri ed Ancelotti

“Con Sarri c’era maggiore ripetitività, anche se alcune cose le rivedo anche quest’anno. Con Ancelotti cambia la posizione degli attaccanti, Insigne lo trovi ovunque, guardate i gol contro il Psg o il Liverpool. Cambia la tipologia di gioco, c’è meno possesso ma più verticalità”.

Formazione ed acciaccati

“Stanno entrambi meglio, ma non sono al top. Kolarov si è allenato con la squadra, è la cosa più importante per ridare condizione, non si può pensare di giocare solo le partite. De Rossi, avendo giocato col Cska, abbiamo cercato di farlo recuperare, vedremo le sue condizioni. Florenzi si è allenato, credo che sarà disponibile, ieri era il giorno in cui si era fatto male”.

“I due centrali dipendono da Mertens o Milik? Devo chiamare Ancelotti per saperlo, se no mi fa una sorpresa. Non posso fare una formazione in base all’avversario, se lo fai lo fai qualche giorno prima, stabilire la formazione in base ai probabili avversari è improbabile, valuterò in base alle condizioni dei miei calciatori e al modo di pensare la partita. Juan Jesus centrale e Santon terzino? Se Ancelotti non mi dice niente, non posso dirlo nemmeno io, ma tutto è possibile. Ci sta che giochi Florenzi alto, ma posso riproporre anche la stessa squadra di martedì. Se avessi fatto la conferenza dopo l’ultimo allenamento avrei avuto maggiori indicazioni, sapete che lo potrei fare, così come in altre”.

Non dobbiamo svegliarci dopo aver preso schiaffi

“Fa rabbia dover aspettare di prendere due schiaffi per avere risposte, trattare tutte le partite allo stesso modo deve essere la nostra crescita, ci siamo ricaduti già altre volte, non possiamo più permettercelo. Più si fanno capitomboli, più c’è il rischio di non rientrare in Champions League, noi dobbiamo essere bravi a non sbagliare più gli approcci alle gare. Secondo me i nostri avversari hanno paura, non sanno mai cosa si troveranno davanti, siamo capaci di fare grandi prestazioni o di perdere la testa in dieci minuti. A volte la squadra è imprevedibile anche per me, l’imprevedibilità va benissimo, ma non come prestazione. Dobbiamo essere bravi a cercare la continuità che ci sta mancando, abbiamo occasioni, ne abbiamo una dietro l’angolo e dobbiamo essere bravi a sfruttarla”.

Sul Napoli, Ancelotti ed Insigne

“Oggi dimostra di essere superiore, perché ha più punti di noi. Anche l’anno scorso ci era superiore, ma abbiamo fatto la semifinale di Champions League. Mi piacerebbe rispondere più avanti, quando ci sarà una crescita della struttura di squadra. Per me il Napoli è una squadra forte, è la principale antagonista della Juventus, trasmette più sicurezza, insieme all’Inter, rispetto alle altre. Superarli? Dobbiamo crederci, abbiamo una partita importante che ci permetterà di farlo. Possiamo avere più margini di crescita, loro si sono stabilizzati anche nelle soluzioni tattiche, prima Ancelotti era partito col 4-3-3 e l’ha modificato, noi abbiamo cambiato da poco e stiamo cercando le soluzioni e gli interpreti migliori. Dobbiamo assolutamente crescere per competere. Negli anni passati, la Juventus ha avuto pochissimi antagonisti, l’anno scorso qualcosa in più si è visto, mi auguro che potremo anche noi avvicinarci a un qualcosa in più, migliorando la classifica”.

“Quando guardo gli allenatori non ho la fortuna di poterli vedere allenare, questo è molto più importante. Mi piace tantissimo come si pone, la sua gestione del gruppo. Quando in tanti parlano bene di qualcuno, significa che ha qualcosa, possiamo avere visioni differenti e menomale, ma dal punto di vista della gestione mi piace tantissimo. Mi piace scoprire come gestisce determinati momenti e calciatori, chiedo spesso a chi posso chiedere”.

“Loro giocano con un centrocampista che si apre e due attaccanti in mezzo, le cose si vanno a equilibrare. Siamo 11 contro 11, la capacità è accorciare a seconda degli avversari. Dipende anche dall’atteggiamento, se gioca Zielinski ci sarà più uno contro uno rispetto a Fabian che è più costruttore. In Champions hanno giocato con una finta linea a quattro, in campionato non l’hanno fatta spesso e questo cambia tanto nelle uscite e nelle aggressioni. Stiamo preparando questa partita con entrambe le situazioni. Insigne ha fatto la seconda punta e l’esterno a sinistra, meno il falso nove. È molto bravo a interpretare le varie situazioni a seconda di come si comporta la linea difensiva, dobbiamo assorbirlo il prima possibile, ma non giochiamo solo contro di lui. Ci ha messo in difficoltà anche come esterno a sinistra, gioca in un ruolo che sta interpretando molto bene. È il giocatore da circoletto rosso”.

 

 

NOTIZIE PER TE

Verona-Roma, le scelte di Juric: non ci sono i neo acquisti Benassi e Favilli

Questa sera arriva il primo appuntamento serale del nuovo campionato di Serie A. Alle 20:45 scendono in campo Hellas Verona e Roma. Il mercato è ancora aperto e soprattutto...

Roma, ancora posticipato l’arrivo di Milik: il motivo

Arek Milik sembrerebbe essere un giocatore della Roma. Il polacco ha manifestato la sua intenzione di volersi trasferire nella capitale ed il Napoli non ha opposto alcuna resistenza. L'ex...

Calciomercato Juventus, manca la firma di Dzeko: Fonseca lo convoca

Non sembra aver termine l'intrigo di calciomercato per portare Edin Dzeko alla Juventus. La situazione è abbastanza intricata. Dopo aver accettato le condizioni contrattuali della Roma, Milik non può...

Calciomercato Roma, Under via: cambia la formula

Sembrava tutto fatto. Tutto era apparecchiato per un'operazione di mercato che avrebbe fatto bene alla Roma e probabilmente allo stesso Under che in giallorosso non trovava più spazio. Invece, già a partire dalla...

Hellas Verona-Roma, Fonseca: “Kumbulla convocato, Smalling in arrivo”

Nella conferenza stampa di presentazione della prima giornata di campionato, il tecnico della Roma Fonseca non regala ai tifosi la gioia dell'esordio di Kumbulla da subito come titolare, ma...

LE ULTIME