Roma-Lazio, la Capitale si prepara: il derby della verità

Ecco perché il prossimo derby della Capitale tra Roma e Lazio potrebbe essere il più importante da anni a questa parte

Il derby della Capitale non è mai stata una partita come le altre. La rivalità tra Roma e Lazio è una delle più accese del panorama calcistico: negli anni si è potuta ammirare una sfilata di campioni lottare su ogni pallone perché tra queste due squadre non ci saranno mai solo tre punti in palio, ma la gloria nella Città Eterna. Roma e Lazio, Prati e Testaccio, popolo e borghesia, giallorosso e biancoceleste: il derby profuma di calcio e di sfida solo a nominarlo.

Roma-Lazio: la storia del derby della Capitale

Il primo derby si giocò alla Rondinella – che ospitava le partite dei biancocelesti – l’8 dicembre del 1929, 2 anni dopo la fondazione della Roma e 29 dopo quelli della Lazio. L’incontro fu deciso dallo storico bomber giallorosso Rodolfo Volk, che scrisse la prima pagina della storia di questo match. I primi anni dei derby della Capitale videro spesso la Roma trionfare, fino al primo loro storico scudetto stagione 1941/42. Gli anni successivi furono un declino per i giallorossi, che subirono una parabola negativa che favorì l’ascesa della Lazio in tutta la restante parte del decennio, anche a seguito della prima retrocessione dei rivali nella stagione 1951/52. Tornata in Serie A, la Roma tornò a vincere un derby dopo 7 anni di digiuno e iniziò ad inanellare vittorie su vittorie nella stracittadina, preannunciando una decade molto buia per gli acerrimi contendenti. Durante gli anni ’60, invece, la Lazio iniziò un saliscendi tra Serie B e Serie A, anche a causa di vicissitudini societarie, che la distaccò molto dai rivali.

Negli anni ’70 le sfide furono equilibrate. Per i biancocelesti, dopo la tempesta degli anni precedenti, si aprirono le porte del paradiso grazie allo scudetto della stagione 1973/74 firmato da due leggende del club: Giorgio Chinaglia in attacco e Tommaso Maestrelli in panchina. Gli anni ’80 furono nuovamente un dominio della Roma, con la Lazio che tornerà a vincere un derby nel 1989 e, dopo anni di equilibrio, riuscì nell’impresa di battere per ben quattro volte la Roma nella stagione 1997/98 sotto la guida di Eriksson. Il XXI secolo iniziò con gli scudetti consecutivi delle romane, prima quello biancoceleste, poi quello giallorosso e, da quel momento in avanti, periodi di domini alternati fino all’episodio che ha cambiato la storia del derby romano: l’8 aprile 2013 la Lazio si aggiudica il primo storico derby in una finale di Coppa Italia, che rimarrà negli occhi di molte generazioni di tifosi.

Roma-Lazio: il 2020 l’anno della verità

Loading...

189 derby e 91 anni sono passati dal gol di Volk nel 1929 e ora, il 26 gennaio 2020, si scriverà l’ennesima pagina di un libro bellissimo. La Lazio si presenta come sorpresa del campionato: la squadra di Inzaghi ha dimostrato una continuità di rendimento che l’ha resa una vera e propria schiacciasassi, capace di insidiare Juventus e Inter per la lotta scudetto. La Roma di Fonseca è poco sotto in classifica, quarta in solitaria e in lotta per un posto Champions che, al netto dei numerosi infortuni, avrebbe del miracoloso. La prossima domenica scopriremo la verità. La Lazio può veramente pensare allo vittoria del titolo? la Roma può centrare la qualificazione europea? Il campo ci darà le risposte.

2,293FollowerSegui

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Seguici su Facebook

Aiutaci a crescere!