Calcio Roma Roma, Zaniolo: il futuro è l'Europa League. Il resto è noia

Roma, Zaniolo: il futuro è l’Europa League. Il resto è noia

Zaniolo non può essere un problema perchè Zaniolo è il più grande talento del calcio italiano. La Roma deve preservarlo, deve proteggerlo e deve fargli capire quanto sia importante. Le polemiche lasciano il tempo che trovano, annoiano e creano solo malumore nei confronti di un gruppo squadra che è chiamato all'ultimo grande sforzo. Zaniolo ne sarà protagonista e potrebbe essere lui la vera arma in più della Roma europea.

Tutto il resto noia”. Quello che si dice conta poco o forse nulla. Zaniolo è innamorato della piazza, è innamorato della Roma e questo concetto l’ha ribadito anche durante la presentazione della prima maglia. “E’ come una bella ragazza con cui esci e con cui vuoi che ti vedano in giro”. La maglia della Roma Zaniolo procura queste sensazioni, sta bene a Roma e la Roma può diventare casa sua. Le polemica lasciano il tempo che trovano e spesso sono solo la prova di quanto sia difficile fare calcio nella Capitale.

Da Totti De Rossi, tutti i più grandi talenti del calcio italiano che hanno vestito la maglia giallorossa sono stati oggetto di critiche. Lo storico capitano con la 10 sulle spalle è stato spesso accusato di essere un bullo, pigro e strafottente; De Rossi è stato spesso oggetto di leggende metropolitane extra calcistiche dovute a chissà quali fatti, mentre Zaniolo… Beh, Zaniolo ha fumato una sigaretta in discoteca. La Roma non può permettersi di prestare attenzione a queste voci. La Roma non deve essere il tiro al bersaglio di nessuno perché adesso l’obiettivo da raggiungere è troppo grande e Zaniolo deve esserne protagonista.

Roma, Zaniolo: la Juventus il primo step, poi il Siviglia

Zaniolo e Pellegrini: incedibili per la Roma
Nicolò Zaniolo e Lorenzo Pellegrini, centrocampisti della Roma

Domenica Zaniolo parte dall’inizio” ha detto Fonseca e questo per il 22 romanista vuole dire ritrovare ritmo e scontrarsi sin da subito con la freschezza degli avversari. Gli ingressi in campo a partita in corso hanno esaltato le sue caratteristiche fisiche, lo hanno agevolato negli strappi a campo aperto ma adesso è arrivato il momento di confrontarsi con chi è alla pari.

La sfida contro la Juventus deve essere una tappa d’avvicinamento per quello che è il nuovo obiettivo della Roma: arrivare in fondo all’Europa League. Poter contare su un giocatore come Zaniolo è certamente un’arma da sfruttare e per la quale vale la pena rischiare il tutto per tutto. Fonseca, fino ad ora, non ha sbagliato quasi nulla nella gestione tecnica e caratteriale del ragazzo che, con il lusitano in panchina, è esploso definitivamente.

Ora tocca alla Roma proteggere un suo gioiello e un suo capitale. Zaniolo non può essere ceduto perché è troppo importante per i tifosi e questo la Roma lo sa bene. L’ex Inter è il simbolo della rinascita; è colui che baciando la maglia correndo sotto il settore ospiti ha fatto innamorare le nuove generazioni e il giocatore da cui ripartire. Il mercato spaventa ma se i gesti e le parole hanno ancora un significato, Zaniolo non può non rimanere in giallorosso.

ULTIME NOTIZIE

LE PIU' LETTE

I nostri consigli ONLINE GRATIS!

Seguici sul nostro canale Telegram, clicca qui