SERIE A

News e Calciomercato

Sampdoria, finanze sotto controllo ma Ferrero vende l’Academy

La Sampdoria decidere di liberarsi dei locali della sua Academy per ripagare alcuni debiti. Eppure da quattro anni la società dichiara di essere in profitto e in linea con le direttive del FPF. Mistero sulle trame finanziarie di Ferrero e soci

Sampdoria, finanze sotto controllo ma Ferrero vende l’Academy. Il Coronavirus ha sicuramente avito un impatto disastroso sulle finanze delle attività produttive italiane, regola a cui non hanno fatto eccezione nemmeno le società sportive. Il campionato bloccato e ogni altro tipo di funzione cristallizzata costringerà in tanti a contrarre debiti per far fronte agli impegni sottoscritti. Sotto questo punto di vista appare in netta controtendenza la Sampdoria del fumantino Massimo Ferrero. Una delle società più colpite nel suo organico dal virus è di fatti una delle più solide del panorama italiano quanto a tenuta finanziaria. I dati che analizzano l’ultimo quadriennio sono più che incoraggianti. Dal 2016 al 2018 i blucerchiati hanno sempre fatto registrare un profitto più o meno marcato a fine anno. Situazione leggermente diversa nel 2019 ma in corso di risanamento grazie alle già programmate cessioni di Praet e Andersen.

Sampdoria, la società dichiara profitti da 4 anni ma è costretta a vendere la sua Academy

Tuttavia l’indiscrezione lanciata dall’edizione online de “La Gazzetta dello Sport” parla anche di un intervento piuttosto bislacco del patron Ferrero sugli assets della società ligure. La Sampdoria infatti sarebbe in procinto di mettere sul mercato le strutture dell’Academy per far fronte a debiti contratti e ancora non ripagati. Versione che stride con i bilanci appena esaminati e che forse lascia qualche ombra in più sulla gestione dell’imprenditore romano.