Sampdoria-Napoli 2-4, Demme regala i tre punti a Gattuso

Si è giocato allo stadio Marassi di Genova il posticipo della 22^ giornata di Serie A tra Sampdoria e Napoli finita con il punteggio di 2-4 a favore della squadra di Gattuso

GENOVA – Non è bastata una Sampdoria tutto cuore e grinta per strappare un risultato positivo contro il Napoli di Gennaro Gattuso, i partenopei portano a casa l’intera posta e si aggiudicano l’incontro con il risultato di 2-4. Una partita bella, intensa, pimpante fin dai primissimi minuti quella giocata dalla Sampdoria e il Napoli. Gli uomini di Gattuso, hanno uno sprint da paura trovando un tremendo uno-due in 16 minuti con i gol prima di Milik al 3′ e poi con Elmas al 16′. Sembra un colpo durissimo per i ragazzi di Ranieri ma che hanno la forza di reagire e trovano il gol che accorcia le distanze con il solito Fabio Quagliarella che al 26′, trova una splendido gol con un destro al volo da fuori area. Primo tempo che si chiude quindi, con il risultato di 1-2 in favore del Napoli.

Sampdoria-Napoli 2-4, rimonta Doria e poi la beffa finale: la decide Demme

Nel secondo tempo, la Sampdoria entra in campo con uno spirito battagliero, i giocatori lottano su ogni pallone e il pressing messo in atto dai giocatori di Ranieri è efficace e produttivo. La Sampdoria ci prova in tutti i modi e con Ramirez, arriva anche al gol del pareggio con una bella rovesciata vanificata però, dall’intervento del Var che annulla tutto per un fallo di braccio di Gabbiadini ad inizio azione. La spinta della Sampdoria mette seriamente in difficoltà il Napoli che barcolla e cede poi al minuto 73′: fallo ingenuo di Manolas su Quagliarella, rigore confermato dal Var e Gabbiadini è freddissimo dagli undici metri e batte Meret. Il Napoli però, non ci sta e Gattuso prova la carta Demme per Lobotka ed è un cambio che da i suoi frutti. Il neo acquisto del Napoli firma il gol del 2-3, sfruttando una ribattuta della difesa della Sampdoria che gli spalanca la porta per un facile appoggio di sinistro. Chiude definitivamente i giochi, un gol di Mertens a trenta secondi dal fischio finale che sfrutta un errore da matita rossa di Audero in uscita. Tre punti fondamentali per il Napoli che sale a quota 30 in classifica e si rilancia prepotentemente per un posto in Europa. Sampdoria che rimane inchiodata a 20 punti al sedicesimo posto in classifica in piena lotta per non retrocedere.