Calcio Fiorentina Sassuolo Fiorentina, le parole di De Zerbi e Montella alla vigilia

Sassuolo Fiorentina, le parole di De Zerbi e Montella alla vigilia

In vista della di sfida di questa sera al Mapei Stadium , hanno parlato nella consueta conferenza stampa della vigilia i tecnici delle due squadre

 

Sassuolo, De Zerbi: “Fiorentina è squadra costruita per andare in Europa”

Il Sassuolo, reduce dalla vittoria di misura del Bentegodi contro il Verona, si appresta questa sera a sfidare la Fiorentina di Vincenzo Montella. Tante le assenze dei neroverdi che dovranno fare a meno di Magnanelli, squalificato, e dei numerosi infortunati nel reparto difensivo. Il tecnico dei neroverdi, Roberto De Zerbi, ha presentato la gara contro i Viola nella consueta conferenza stampa della vigilia: “A Verona abbiamo vinto con merito, ma adesso testa alla Fiorentina. Sarà una gara difficile contro una squadra costruita per andare in Europa. Si può vincere o perdere, ma ciò che non deve mai mancare è l’atteggiamento“.

Sugli indisponibili: “Non ci saranno Bourabia, Chiriches, Mazzitelli, Ferrari, Rogerio e soprattutto Magnanelli. Mi fa incazzare la squalifica di Magnanelli perchè è troppo eccessiva dal mio punto di vista. Non farò tanti cambi sia perchè non posso sia perchè mi piace rispettare il ruolo di competenza di ogni singolo giocatore. Non mi interessa il sistema di gioco, ma voglio che i miei calciatori diano il massimo nelle zone di campo in cui si sentono più al sicuro” .

Fiorentina, Montella:

Dopo la sconfitta casalinga contro la Lazio, la Fiorentina è attesa dall’insidiosa trasferta del Mapei Stadium, contro il Sassuolo. L’allenatore dei Viola, Vincenzo Montella, ha rilasciato le proprie dichiarazioni nella conferenza stampa della vigilia: “Dispiace per domenica, sia per il risultato, sia per la mia squalifica e quella di Ribery. So di aver sbagliato, ma è giusta la squalifica. Ora però dobbiamo resettare tutto e pensare al Sassuolo. Ci attende una gara difficile contro una squadra che può contare su tanti giocatori di qualità” .

Il punto sugli indisponibili e sulle scelte di formazione: “Non cambierò tanto, forse giusto qualcosina a centrocampo. Le assenze non mi preoccupano, ma chi andrà in campo dovrà darmi delle risposta anche a livello comportamentale. È un test importante e allo stesso tempo difficile, servirà la miglior Fiorentina” .

Infine su Chiesa e Boateng: “Chiesa è un giocatore che spende tantissimo nelle partite, ma riesce a recuperare velocemente dalle fatiche fisiche. Da questo punto di vista è al top in Italia. Boateng è un giocatore fondamentale per noi, ha esperienza e un’ottima capacità di leggere le partite” .

 

 

LE PIU' LETTE

Udinese 2018-19, come giocherà Velazquez? 11 titolare: Musso la scommessa in porta, Lasagna la conferma in attacco

Udinese 2018-19, come giocherà Velazquez? 11 titolare: Musso la scommessa in porta, Lasagna la conferma in attacco L'Udinese si appresta ad essere una delle incognite...

ULTIM'ORA

I nostri consigli ONLINE GRATIS!

Seguici sul nostro canale Telegram, clicca qui