mercoledì, 8 Luglio 2020 - 00:23
Calcio Serie B/Serie C Benevento, Inzaghi e Vigorito: gli artefici del capolavoro promozione

DIRETTORE RESPONSABILE MAURO PACETTI

SERIE A

News e Calciomercato

Benevento, Inzaghi e Vigorito: gli artefici del capolavoro promozione

In un Ciro Vigorito deserto, il Benevento dei record conquista la Serie A con sette turni d’anticipo. Il clima surreale e freddo per la mancanza di tifosi non ha spento l’entusiasmo e la voglia di raggiungere la massima serie. L’ennesima dimostrazione di forza è arrivata ieri sera contro la Juve Stabia. La compagine guidata da Filippo Inzaghi ha giocato il match per buona parte in dieci uomini ma la rete di Marco Sau ha sancito il ritorno in massima serie degli Stregoni.

Le lacrime del presidente Oreste Vigorito nello spogliatoio e la gioia incontenibile di Pippo Inzaghi rappresentano una buona cornice intorno al quadro dipinto alla perfezione per tutto l’arco della stagione. Tuttavia, il rapporto tra i calciatori e il presidente è stato forte fin dall’inizio di stagione, quando dall’intervista a CasaSkySport, durante il periodo di quarantena, il tecnico delle Streghe Inzaghi raccontava che il presidente fosse convinto del potenziale già dal primo giorno di preparazione e, di conseguenza, cercava feeling ed energia con un atteggiamento di vicinanza e serenità.

La commozione di Vigorito, intervistato a fine gara è stata evidente: “Non era scontato fare festa, quando ci arrivi sembra tutto più semplice ma poi ti ricordi tutti i sacrifici. Un momento come questo ti ripaga tutto”. Inoltre, la vittoria che porta alla promozione del Benevento in Serie A, dalle parole del presidente è dedicata al fratello. Un successo che significa molto, dopo il periodo buio passato nei mesi precedenti, una festa meritata per una stagione dominata dall’inizio alla fine. Finalmente, le Streghe possono volare verso la Serie A.

LEGGI ANCHE

ULTIME NOTIZIE

I nostri consigli ONLINE GRATIS!

Seguici sul nostro canale Telegram, clicca qui