Calcio Serie B/Serie C Il Coronavirus ferma il sogno Promozione della Reggina: l'ultima in Serie A...

Il Coronavirus ferma il sogno Promozione della Reggina: l’ultima in Serie A nel 2008

Il Coronavirus ferma il sogno Promozione della Reggina: i calabresi guidano la classifica del Girone C della Lega Pro e mancano in Serie A dal 2008. Numerosi gli investimenti promossi dall'ex giocatore e attuale direttore sportivo Massimo Taibi, tra cui una vecchia conoscenza di Napoli e Atalanta: l'attaccante argentino German Denis che continua a far la differenza in area di rigore avversaria, nonostante l'età anagrafica non sia dalla sua parte

Il Coronavirus ferma il sogno Promozione della Reggina: l’ultima in Serie A nel 2008. L’emergenza legata al COVID-19 ha costretto la Figc a sospendere la Serie A, insieme a tutti i campionati nazionali di ogni categoria. Alcuni club hanno dovuto rinunciare temporaneamente ai propri obiettivi stagionali o addirittura, a qualcosa in più. La Lazio, ad esempio, interessata a centrare quantomeno la qualificazione in Champions ad inizio anno, è riuscita ad inanellare 20 risultati utili consecutivi. L’ottimo rendimento ha concesso alla compagine di Inzaghi una possibile chance scudetto, visto che i biancocelesti si trovano solamente a due lunghezze di distanza in classifica dalla Juventus.

Non solo la Lazio, anche il Verona di Juric si trova incredibilmente all’ottavo posto in Serie A, nonostante l’obiettivo degli scaligeri sia la salvezza. Addirittura il Pordenone, promosso in Serie B dopo 99 anni, occupa la quarta posizione, in piena zona play-off. Anche la Serie C regala spettacolo e sorprese in questa stagione. Il Monza, targato Galliani e Berlusconi, è ad un passo dall’ammissione aritmetica in serie cadetta, dopo l’ultima apparizione risalente al 2001 e il fallimento societario del 2010.

Stesso discorso anche per Lanerossi Vicenza e Reggina che si trovano rispettivamente in testa al Gruppo B e al Gruppo C di Lega Pro. I veneti, alla ripresa del campionato, dovranno amministrare i 6 punti di vantaggio sulla Reggiana per provare a ritornare in Serie B, dopo la rifondazione avvenuta nel 2018. La vera sorpresa della stagione 2019/2020 riguarda però il calcio del Sud: la Reggina, a 6 anni di distanza dall’ultima apparizione in Serie B e soprattutto dopo la crisi societaria del 2015, potrebbe ritornare a disputare il torneo cadetto, grazie agli importanti investimenti promossi dal presidente e imprenditore Luca Gallo e al direttore sportivo ed ex calciatore dei calabresi Massimo Taibi.

Reggina Calcio, 12 anni fa l’ultima apparizione in Serie A

Sembrava soltanto ieri che la Reggina Calcio militasse in Serie A e invece, son trascorsi ormai quasi 12 anni dall’ultima apparizione del club calabrese in Massima Serie. Storico il 10º posto conquistato nella stagione 2004-2005, quando sulla panchina amaranto sedeva un certo Walter Mazzarri.

La Reggina riuscì a battere al Granillo 2-1 la Juventus di Del Piero, Nedved e Ibrahimovic grazie ai gol di Colucci e Zamboni. Non solo, gli amaranto fermarono sullo 0-0 sia all’andata, sia al ritorno, l’Inter di Roberto Mancini e batterono Lazio e Roma, i giallorossi sia in casa, sia all’Olimpico. A far la differenza, in quegli anni dal 2004 al 2008, furono le prestazioni dei bomber Nicola Amoruso, Emiliano Bonazzoli e David Di Michele, oltre alla leadership della bandiera e del capitano Francesco Cozza, che però interrompe il rapporto professionale con i calabresi nel 2004, per poi tornare per un’altra stagione nel 2005-2006.

La Rinascita della Reggina: dal fallimento alla possibile Promozione in Serie B

Nella stagione 2008-2009, la Reggina si classificò al diciannovesimo posto e nonostante l’ottima vena realizzativa di bomber Bernardo Corradi (11 gol totali) non riuscì ad evitare la Serie B. Il campionato cadetto fu l’inizio di un momento difficile per i calabresi, culminato con la retrocessione in Lega Pro nel 2014 e il fallimento societario del 2015.

Nella stagione 2015-2016 si iscrive alla Serie D, si classifica al 4º posto, ma viene eliminata nelle semifinali play-off. Grazie ai ripescaggi, però, viene promossa in Serie C e dopo tre campionati fallimentari, quest’anno è riuscita a rialzare finalmente la china. Gli investimenti del nuovo presidente Luca Gallo e l’esperienza del direttore sportivo Massimo Taibi hanno consegnato all’allenatore Domenico Toscano una squadra di qualità.

Domenico Toscano, allenatore della Reggina
Domenico Toscano, allenatore della Reggina

L’ex tecnico di Cosenza e Avellino può contare su numerosi giocatori che in passato hanno illuminato, con le loro giocate, i campi di Serie A: stiamo parlando di Nicola Bellomo (ex Bari e Torino), Reginaldo (in Serie A ha giocato con le maglie di Treviso, Fiorentina, Parma e Siena), Matteo Rubin (ex Torino e Parma), Marco Rossi, (ex Parma, Sampdoria e Bari) ma soprattutto German Denis, ex Napoli, Atalanta e Udinese. Arrivato in estate, l’attaccante argentino ha realizzato 12 gol in 24 presenze e insieme al compagno di reparto Simone Corazza, autore di 14 reti, sta letteralmente facendo impazzire i tifosi che sognano la Promozione in Serie B: la ciliegina sulla torta di una cavalcata trionfale.

Reggina, Promozione in Serie B: il ds Taibi ci crede

A 8 giornate dal termine, la Reggina guida la classifica del Girone C di Lega Pro, con 8 punti di distanza sul Bari, secondo in classifica. Qualora il campionato dovesse riprendere, gli amaranto non dovranno far altro che gestire il vantaggio accumulato fin qui sui galletti.

Massimo Taibi, direttore sportivo della Reggina
Massimo Taibi, direttore sportivo della Reggina

Al sogno Serie B crede anche il direttore sportivo Massimo Taibi che ha rilasciato un’intervista a mediagol.it: “Ripresa campionato? Se non dovesse riprendere il campionato, i verdetti attuali dovrebbero essere confermati visto che sono state disputate l’80% delle partite. Non lo dico perchè la Reggina è prima in classifica, ma perchè mi sembra la scelta più corretta“.

Sull’ottima stagione della Reggina: “Abbiamo un allenatore straordinario, che ha vinto tanto in Lega Pro e che è riuscito a calarsi nella difficile mentalità di Reggio Calabria. Non è stato facile per lui, visto che è nato qui ed ha dovuto accantonare la veste di tifoso. Denis, Reginaldo e Bellomo stanno dando un grande contributo, anzi l’esperienza in Serie C gli ha permesso di maturare. Per vincere in Serie C al Sud c’è bisogno di una società solida e di un tecnico top e Domenico Toscano lo è. Il Bari sta disputando un’ottima stagione, ma la sfortuna è che sulla sua strada c’è la Reggina“.

LE PIU' LETTE

Ajax, confermati 13 casi di Coronavirus

L'Ajax ha confermato in una nota che 13 persone fra staff e giocatori hanno contratto il Coronavirus. La notizia è stata inizialmente diffusa dal...

Coronavirus, annullata l’amichevole tra Marsiglia e Montpellier

L'amichevole tra Marsiglia e Montpellier in programma domani 5 agosto è stata annullata. La comunicazione è stata fatta dal presidente Jacques Henri-Eyraud. La decisione...

ULTIM'ORA

I nostri consigli ONLINE GRATIS!

Seguici sul nostro canale Telegram, clicca qui