lunedì, 13 Luglio 2020 - 09:48
Calcio Serie B/Serie C Serie B, la 31ª giornata incorona il Benevento: Cittadella inarrestabile, Spezia Ko,...

DIRETTORE RESPONSABILE MAURO PACETTI

SERIE A

News e Calciomercato

Serie B, la 31ª giornata incorona il Benevento: Cittadella inarrestabile, Spezia Ko, risorgono Chievo e Pordenone

La trentunesima giornata di Serie B incorona il Benevento che ritorna in Serie A dopo due anni. Cade a sorpresa lo Spezia, il Cittadella cala il tris, risorgono Chievo e Pordenone, mentre restano ancora a secco Salernitana e Crotone. Nelle retrovie ruggisce il Venezia che abbandona momentaneamente la zona playout

Il trentunesimo turno di Serie B ha assegnato il primo verdetto del campionato cadetto. Il Benevento, a distanza di due anni dall’ultima volta, conquista la promozione in Serie A. Alla squadra di Filippo Inzaghi serviva un punto per l’aritmetica, ma i giallorossi hanno fatto di meglio, battendo 1-0 la Juve Stabia nel derby campano, grazie ad un gol dell‘ex Marco Sau.

La giornata era stata inaugurata dal pirotecnico 3-3 tra Salernitana e Cremonese. I ragazzi di Gian Piero Ventura falliscono nuovamente l’appuntamento con la prima vittoria post lockdown, ma la sfida dell’Arechi poteva anche andare peggio, visto che gli ospiti fino al 72′ conducevano per 2-0. Nel finale succede di tutto: l’espulsione di Arini cambia il match e permette ai granata di rimontare i grigiorossi, il team di Bisoli rimette la testa avanti all’86′ con Zortea, ma in pieno recupero viene beffato da un calcio di rigore discutibile di Di Tacchio. Un punto inutile che non serve nessuno: la Salernitana scivola all’ottavo posto, la Cremonese resta ancorata alla zona calda della classifica.

Serie B, il Pisa sbanca la Spezia, il Chievo risorge: Cittadella terza vittoria di fila

Il risultato più sorprendente lo regala la gara del Picco di La Spezia, dove i padroni di casa cadono 2-1 contro il Pisa che rimonta il vantaggio iniziale di Gyasi, grazie ad una doppietta di Michele Marconi. Brusca frenata per la squadra di Vincenzo Italiano che viene superata dal Cittadella di Roberto Venturato che piega anche il Perugia di Serse Cosmi e conquista la terza vittoria di fila.

Risorge il Chievo Verona che nell’altro big match di giornata batte 2-0 il Frosinone. La compagine di Alessandro Nesta paga il blackout del secondo tempo, in cui i clivensi nel giro di due minuti prima sbloccano la gara con Joel Obi e poi raddoppiano sessanta secondi più tardi con Vignato. Ancora a secco il Crotone di Stroppa fermato anche dall’Ascoli. I calabresi sprecano tanto, trovano il vantaggio solamente su palla inattiva grazie ad una punizione di Barberis, ma vengono raggiunti nel finale dal gol dell’ex firmato da Marcello Trotta.

C’è chi resta a secco e chi invece ritrova il sorriso. Stiamo parlando del Pordenone di Attilio Tesser che soffre contro l’Entella, ma alla fine ha la meglio sui liguri. Mazzocco ad inizio ripresa e Barison in pieno recupero regalano tre punti pesantissimi ai ramarri che superano il Frosinone e si piazzano al quinto posto, ad una sola lunghezza di distanza dallo Spezia.

Serie B, corsa salvezza: risale il Venezia, Trapani beffato al 95′

Nelle parte bassa della classifica di Serie B il Venezia sfrutta il turno favorevole e si impone 2-0 sul campo del Livorno. I lagunari archiviano il match già nella prima frazione di gioco e gestiscono il vantaggio nella ripresa. Una vittoria che permette agli ospiti di sopravanzare Juve Stabia e Pescara e di allontanarsi momentaneamente dalla zona rossa. Proprio gli abruzzesi non vanno oltre l’1-1 casalingo contro l’Empoli. Un pareggio che però impedisce alla squadra di Pasquale Marino di rientrare in zona playoff.

Lo scontro salvezza tra Cosenza e Trapani si conclude 2-2. Gara condizionata da numerosi colpi di scena. Gli ospiti scappano subito sul 2-0, ma sul finire del primo tempo i rossoblu di mister Occhiuzzi accorciano le distanze con Baez, per poi beffare definitivamente gli ospiti al 95′. Un pareggio che permette alla squadra di cosa di restare ancorata all’Ascoli, quartultimo in classifica e distante solamente due punti, mentre i siciliani cestinano una ghiotta opportunità di rientrare definitivamente in corsa.serie

TUTTE LE NOTIZIE DI

LEGGI ANCHE

I nostri consigli ONLINE GRATIS!

Seguici sul nostro canale Telegram, clicca qui