in

Calciomercato Atalanta, Ilicic in bilico: ma il futuro è in Serie A

L’Atalanta sta pensando di cedere alcuni giocatori: tra questi c’è Ilicic che potrebbe partire davanti ad un’offerta adeguata, ma non per questo lasciare la Serie A

Smalling
Smalling e Ilicic, Roma-Atalanta (@imagephotoagency)

Calciomercato Atalanta, cessioni quasi definite

L’Atalanta sta cercando di rinforzarsi sul mercato per tentare di competere ai massimi livelli anche nella prossima stagione. Prima di regalare a mister Gasperini nuovi acquisti, però, è necessario cedere quei calciatori che non rientrano nel progetto del tecnico dei nerazzurri. La lista degli esuberi non è molto lunga ma vanno al più presto trovate delle collocazioni a questi giocatori.

Sullo stesso argomento
Inter, da Lukaku ad Abraham: al via la giostra delle punte

In porta, con l’acquisto di Musso si sono ormai definite le gerarchie: l’argentino è il primo portiere, Sportiello è il secondo, dunque non c’è più spazio in rosa per Gollini, che è ormai ad un passo dal Tottenham. Nelle altre zone di campo la dirigenza bergamasca sarebbe disposta a lasciar partire senza troppi problemi Sutalo, per il quale il Verona sarebbe in vantaggio sull’Udinese, mentre molto più dolorose sarebbero le cessioni di Romero, miglior difensore della scorsa Serie A, e di Gosens, uno degli esterni più forti d’Europa.

Viktor Kovalenko, ex centrocampista dello Shakthar Donetsk
Viktor Kovalenko, ex centrocampista dello Shakthar Donetsk

Sui due, valutati entrambi dai 50 milioni in su, ci sarebbero gli interessamenti di Tottenham e Juventus. Riguardo agli altri calciatori in uscita, l’Atalanta ha trovato l’accordo con lo Spezia per ben tre cessioni, quelle di Reca, Colley e Piccoli, mentre un quarto affare tra le due società potrebbe concretizzarsi con l’approdo di Kovalenko nel club ligure.

Sullo stesso argomento
Milan, Muani fuori dal mercato: "Voglio solo il Nantes"

Atalanta, futuro incerto per Ilicic

Un discorso a parte lo merita un giocatore potenzialmente straordinario e tra i più talentuosi in assoluto, che però spesso si perde nei suoi atteggiamenti indisponenti in campo, nei suoi acciacchi fisici, che gli sono valsi il soprannome la nonna, datogli dai compagni, e di conseguenza nella sua discontinuità di rendimento: il calciatore in questione è Josip Ilicic. Il trequartista sloveno, croce e delizia per i tifosi nerazzurri, ha iniziato in ritardo la scorsa stagione, a causa delle conseguenze psicologiche derivate dall’esperienza del contagio da Covid, e sembra non essersi mai ripreso completamente, viste le prestazioni altalenanti offerte sul terreno di gioco: per questo motivo Ilicic non è più incedibile per l’Atalanta.

Josip Ilicic, attaccante dell'Atalanta @imagephotoagency
Josip Ilicic, attaccante dell’Atalanta @imagephotoagency

Per il momento non sarebbero arrivate offerte concrete per il giocatore al club orobico, ma ci sarebbe una pretendente: come riporta Calciomercato.com, infatti, il Milan starebbe seriamente pensando al classe 1988 per rinforzare la sua trequarti.

Come detto, l’interesse dei rossoneri per il giocatore non si è ancora tramutato in una trattativa vera e propria: da parte sua, il club bergamasco non ha nessuna intenzione di svenderlo, perchè lo considera comunque un patrimonio della società, che ha dato tanto per la maglia, e vorrebbe monetizzare dalla sua cessione, con almeno 5-6 milioni di incasso. Ilicic sarebbe ben disposto a restare in Lombardia accasandosi nella città meneghina. Adesso tocca al Milan farsi avanti ufficialmente. Parallelamente, Maldini lavora al rinnovo del prestito di Dalot. Se non dovesse concretizzarsi, tuttavia, ha già pronto il piano B >>> CONTINUA A LEGGERE

Cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *