in

Calciomercato Fiorentina, dopo Vlahovic: si allunga la lista di Pradé

La dirigenza della Fiorentina è al lavoro per trovare l’erede di Vlahovic, un compito non semplice visto l’apporto di reti fornito dall’attaccante serbo finora. Pradé sonda diversi nomi per sostituirlo

Dusan Vlahovic, Udinese-Fiorentina
Dusan Vlahovic, Udinese-Fiorentina

La caccia all’erede di Vlahovic è iniziata. Commisso e Pradè sono a lavoro ormai da diverse settimane per trovare il bomber che possa sostituire in termini di prestazioni e soprattutto di gol l’attaccante serbo. Non è un compito semplice per tante ragioni: il presidente italo-americano non è un tipo da spese folli quindi molto dipenderà anche dalla cifra con cui sarà ceduto Vlahovic, di quel tesoretto sicuramente una parte sarà reinvestito per l’acquisto di un’altra punta e una parte andrà conservata per successive operazioni di mercato.

Inoltre tra gli attaccanti disponibili in giro, a buon mercato, non ce ne sono tantissimi quindi la scelta dovrà essere molto oculata. La Fiorentina ha iniziato bene la stagione, la perdita dell’ex Partizan (specie se dovesse accadere già a gennaio) potrebbe avere importanti ripercussioni in termini di classifica. Ecco perché la scelta nel prossimo calciomercato, in merito al nuovo attaccante, deve essere fatta con raziocinio e consapevolezza.


Leggi anche:


Calciomercato Fiorentina, non c’è solo Scamacca

Sono diversi i calciatori finiti sotto la lente di ingrandimento della dirigenza della Fiorentina: uno tra tutti è Gianluca Scamacca del Sassuolo, già cercato nella finestra di mercato estiva ma poi rimasto in maglia neroverde. L’azzurrino non ha finora trovato molto spazio nel club di Dionisi ed eventualmente già a gennaio potrebbe essere disponibile. L’altro nome forte, voluto da mezza Serie A (e non solo) è quello di Lorenzo Lucca, capocannoniere di Serie B con la maglia del Pisa. Difficile che il calciatore lasci il club nerazzurro a gennaio, ed è altrettanto facile prevedere una mega asta per aggiudicarselo la prossima estate.

Gli altri profili che Pradè studia rispondono ai nomi di Andrea Belotti che non ha rinnovato con il Torino (sarà difficile strapparlo ad una cifra ragionevole a Cairo), Arkadiusz Milik del Marsiglia e Krzysztof Piatek dell’Herta Berlino. Entrambi conoscono bene il nostro campionato e potrebbero accettare la sfida viola.