in

Calciomercato Inter, contatti avviati: Marotta sfida la Lazio

Claudio Lotito e Beppe Marotta, presidente della Lazio e amministratore delegato dell'Inter
Claudio Lotito e Beppe Marotta, presidente della Lazio e amministratore delegato dell'Inter

Il Verona dello scorso anno ha messo in mostra diversi talenti, anche se due di loro hanno lasciato gli scaligeri nella scorsa sessione di calciomercato, trasferendosi alla Roma (Kumbulla) e al Napoli (Rrahmani). Un altro gioiello di Jurić che sta facendo bene anche in questa stagione, è Mattia Zaccagni che piace tanto all’Inter di Antonio Conte la quale starebbe pensando di portarlo a Milano strappandolo di fatto alle concorrenti.

Il centrocampista venticinquenne si è conquistato anche la convocazione in Nazionale da parte di Roberto Mancini dopo aver collezionato nella scorsa stagione 2 gol e 5 assist con la maglia gialloblu. Sulle sue tracce ci sarebbe anche la Lazio, ma al momento l’Inter sarebbe in leggero vantaggio sui biancocelesti per via degli ottimi rapporti tra la dirigenza milanese e quella veronese.

Mattia Zaccagni, giocatore del Verona
Mattia Zaccagni, giocatore del Verona

Mercato Inter, Zaccagni a Milano? Ecco il piano del Verona

Il centrocampista dell’Hellas Verona, Mattia Zaccagni, avrebbe dunque attirato su di se l’interesse di diversi club di Serie A. Il contratto del venticinquenne con la società veneta scadrà nel 2022 ma il club gialloblu hanno in mente un piano per tentare di lasciar partire il centrocampista ad un prezzo quantomeno cospicuo. Secondo quanto riportato da TuttoInter24.it, i contatti tra la società veronese e l’Inter sarebbero già avviati e i buoni rapporti tra le due parti potrebbero giocare un ruolo fondamentale nella trattativa.

Il Verona però starebbe pensando di rinnovare il contratto al centrocampista proprio per il motivo sopracitato, così da crearsi una forza più netta nel caso in cui le operazioni con la squadra milanese, o con altri club, dovessero entrare nel vivo. I nerazzurri potrebbero anche pensare di intavolare una trattativa nel quale inserire anche alcune pedine di proprietà come Salcedo e Dimarco in prestito proprio alla società scaligera. Il difensore tra l’altro è un punto fermo della squadra di Ivan Jurić e ha già servito due assist decisivi in questo inizio campionato.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Vota Articolo

576 points
Upvote Downvote
Federico Bernardeschi (Juventus)

Juventus, Bernardeschi: “È un momento difficile. Nazionale? Mancini si fida di me”

Christian Eriksen, centrocampista dell'Inter

Inter, Eriksen avvisa Conte: “Addio? A gennaio…”