in

Calciomercato Inter, De Vrij contro la sua ex agenzia: contratto svantaggioso

Il difensore olandese sarebbe pronto ad intraprendere un’azione legale nei confronti della ex agenzia che curava i suoi interessi

De Vrij, Milan-Inter 2-3
De Vrij, Milan-Inter 2-3/ Mondo calcio news

Stando a quanto rivelato dal portale olandese netherlandsnewslive.com, il difensore dell’Inter Stefan De Vrij si sarebbe scagliato contro l’ex agenzia che curava i suoi interessi, la Seg (Sports Entertainment Group). Il motivo che avrebbe spinto il calciatore a separarsi da quest’ultima sarebbe stato di interesse economico. Se per l’Inter il suo ingaggio a parametro zero è stata un’operazione conveniente, per il difensore non sarebbe così. Nell’estate 2018, quando la stessa agenzia si sarebbe seduta al tavolo delle trattative con la società interista, avrebbe trovato un accordo guadagnandoci 7,5 milioni di euro. Secondo quanto si apprende, il suddetto bonus sarebbe scattato se De Vrij non avesse superato la cifra di 50 di euro nei cinque anni di contatto stipulato. Per questo motivo, la Seg avrebbe trattato un ingaggio inferiore. Inoltre la stessa società percepirebbe altri 200.000 euro ogni sei mesi e avrebbe una percentuale di guadagno su una possibile rivendita del 7,5%. Secondo il proprietario della Seg, Kees Vos, il difensore dell’Inter sarebbe stato a conoscenza della situazione e che in ogni caso non sarebbero stati tenuti ad informarlo. Secondo la testata, quando De Vrij avrebbe scoperto il tutto, si sarebbe scagliato contro l’agenzia. Attualmente il procuratore del difensore è Mino Raiola.

Paolo Maldini e Stefano Pioli, responsabile dell'area tecnica e allenatore del Milan

Calciomercato Milan, insidia Viola: Fiorentina in agguato

Joaquin Correa, attaccante della Lazio @Image Sport

Lazio-Genoa, formazioni ufficiali: gioca Hoedt, Shomudorov con Destro