Array

Calciomercato Inter, in Spagna iniziano a pensare ai sostituti di Modric

Dal quotidiano AS critiche e timori sul caso Modric

Il caso Modric sta tenendo banco sia tra la stampa italiana sia, soprattutto, tra quella spagnola, che come la stessa dirigenza Madridista è rimasta sorpresa e sconcertata dal veloce gonfiarsi di quello che per il Real sarebbe un grosso problema. Paradossalmente quasi più grave di quello dell’addio di Cristiano Ronaldo. In mattinata il quotidiano Marca, vicinissimo al Real Madrid, aveva affermato senza mezzi termini che nessuna offerta per Modric sarà ascoltata, che il Real non ha neanche pensato a un sostituto, anche perché non ne esisterebbero al mondo. Nel pomeriggio, verso le 17, l’altra testata vicina al Real, AS, aveva risposto a un articolo de Il Giornale che dava le prime possibili cifre messe in gioco dall’Inter per il giocatore croato. Si parlerebbe di un prestito oneroso di 15 milioni con un diritto di riscatto di 25 e un offerta al giocatore di un quadriennale a 10 milioni a stagione. I giornalisti spagnoli parlano espressamente di “cifra ridicola” rapportata al valore del giocatore, distante da quella che potrebbe chiedere il Real nel caso (e qui c’è un primo velato segnale) in cui sia proprio il giocatore a chiedere di andar via e avesse già l’accordo col nuovo club, cosa comunque ritenuta molto complicata da avverarsi.

Qualche prima crepa nel sistema

In serata, arriva quello che può essere vista come un prima, piccola crepa nel rigido muro tirato su dal Real. Sempre la testata AS pubblica una lista di possibili sostituti di Modric perché “Se accade il dramma il Real Madrid deve inventarsi qualcosa” ammettendo incredibilmente che “…le voci di una sua possibile uscita di scena si stanno facendo più forti” e quindi il Real avrebbe due strade, una interna, l’altra rivolta al mercato estero. Uno sbilanciamento strano e troppo forte per una testata così vicina al Real.

I sei possibili sostituti

L’elenco di AS inizia con Dani Ceballos, spagnolo di 21 anni, già in forza al Real, 22 partite e 2 gol lo scorso anno. Mateo Kovacic, croato di 24 anni, anch’egli in forza al Real da 3 anni, 36 partite e un assist nella passata stagione. Marco Verratti, 25 anni, del PSG, che viene da 30 partite e 2 gol. Milinkovic-Savic, serbo di 23 anni, che conosciamo bene nella Lazio, 43 partite e 14 gol nello scorso torneo. Frankie De Jong, olandese di 21 anni, gioca nell’Ajax, 26 partite e 1 gol lo scorso anno. Miralem Pjanić, bosniaco di 28 anni, della Juventus, 39 partite e 6 gol nel 2017/2018. Questi i nomi a cui il Real potrebbe pensare per cercare di sostituire colui che ritengono insostituibile, nel caso in cui “accada il dramma”. Non ci resta che sederci ed aspettare.