Calciomercato Inter, Modric: perché si può fare!

L’arrivo di Modric all’Inter, pur se improbabile, non è impossibile e i tifosi sperano

Capita che di alcuni racconti si riesca a scrivere solamente il titolo senza poi avere il coraggio o la possibilità di andare avanti e si rimanga a fissare la pagina bianca. In questo caso, in questo racconto, il titolo era, è, di quelli potenti, di quelli belli e che attirano l’attenzione: “Modric all’Inter!”. Quello che all’inizio sembrava solamente un semplice rumor di mercato, un semplice “titolo” appunto, ha assunto con il tempo una connotazione differente. Si è riuscito ad aggiungervi capitoli, indiscrezioni, smentite, speranze.
L’Inter non vuole smettere di crederci e di cullare quello che è un grande sogno e allo stesso tempo un’ottima opportunità di consegnare a Spalletti il miglior centrocampista centrale al mondo. La trattativa è complicatissima, ai limiti dell’impossibile, ma ci sono degli spiragli incoraggianti.

Il patto con Florentino Perez

Secondo diverse indiscrezioni è molto concreta la possibilità dell’esistenza di un presunto patto verbale tra Modric e Florentino Perez, Presidente del Real Madrid. Un accordo che darebbe la possibilità al croato di lasciare il Real Madrid ad una cifra sicuramente inferiore rispetto a quella della clausola rescissoria, ma a quel punto dovrebbe essere il centrocampista a chiedere di essere ceduto. Nell’insieme delle diverse ipotesi c’è un’unica certezza, Modric e Perez si incontreranno mercoledì 8 agosto e allora si saprà tutta la verità.

La volontà del centrocampista

La volontà di Luka sarà determinante nella possibile riuscita dell’operazione. Se Modric in prima persona chiarisse le ragioni della sua volontà di andare via dal Real e ammettesse che il suo tempo a Madrid fosse finito, si supererebbe lo scoglio della clausola. Clausola da 750 Milioni! C’è ottimismo, in quanto Modric sembra intenzionato a chiedere la cessione e la destinazione Inter sarebbe graditissima. In più il calciatore potrebbe godere di un regime fiscale agevolato. I redditi prodotti all’estero sarebbero soggetti ad un’imposizione sostitutiva forfettaria annuale di 100.000 euro. Il che sarebbe un grosso vantaggio per il centrocampista.

La volontà dell’Inter

Suning ha detto sì al centrocampista del Real Madrid. Vuole regalare all’Inter un giocatore di livello internazionale e ha dato il via all’operazione. I costi dell’operazione sono proibitivi e i nerazzurri potrebbero agire solamente con la formula del prestito con diritto di riscatto, ma Steven Zhang è fortemente motivato dall’idea di portare Modric a Milano. La via da percorrere è ardua e piena di insidie, ma l’Inter vuole provarci fino all’ultimo. Per questo è pronta una grossa offerta per l’ingaggio del croato ed è previsto un allungamento del suo contratto dal 2020 al 2022 quando Modric avrà 37 anni.